Sono giorni tormentanti per quanto riguarda la pensione anticipata, con l'APE che tarda ad arrivare e i lavoratori precoci e chi chiede quota 41 che sono scesi in piazza a Manifestare contro il Governo nei giorni scorsi. In questo clima, Silvio Berlusconi ha colto la palla al balzo e ha rilanciato la sua idea di riforma delle Pensioni, promettendo una pensione minima per tutti di 1000 euro. La campagna elettorale sembra già partita e Berlusconi sembra deciso a voler tornare in campo e puntare ai voti dei pensionandi. Intanto ha parlato il ministro Poletti ed è arrivata una pronta risposta di Cesare Damiano, vediamo allora tutte queste ultime novità sulla pensione anticipata con il nostro consueto articolo giornaliero.

Pensione anticipata e ultime novità, l'attacco di Berlusconi

Nella giornata di ieri, per la festa della Mamma, Berlusconi su facebook ha dedicato un post a sua madre e ai sacrifici e agli sforzi che tutte le mamme compiono. Cavalcando l'onda delle pensioni, il Cavaliere ha scritto "Una volta che torneremo al governo, cominceremo proprio da una pensione alle nostre mamme per garantire una vecchiaia serena e dignitosa a tutte le mamme d'Italia". Continua quindi la battaglia di Berlusconi per cambiare il sistema pensionistico dopo l'annuncio di due giorni fa durante un convegno a Monza in cui ha spiegato che "Tutti hanno diritto di vivere la propria vecchiaia in maniera decorosa e per questo garantiremo a tutti una pensione minima di 1000 euro non tassabili per 13 mensilità, restituendo a tutti gli anziani la dignità".

Berlusconi non ha specificato dove ha intenzione di reperire le coperture finanziarie necessarie per una manovra del genere, ma ha rassicurato tutti spiegando che le sue promesse sulle Pensioni sono credibili perchè le ha già mantenute una volta.

Ultime pensioni precoci e novità anticipate: Damiano vs Poletti

Intanto, mentre Berlusconi lancia la sua campagna elettorale basata sulle pensioni, al Governo Poletti ha parlato dei decreti attuativi sull'APE spiegando che si sta arrivando "all'ultima curva".

Cesare Damiano, Presidente della commissione lavoro alla Camera ha risposto in modo sarcastico a queste dichiarazioni, chiedendo "Di accelerare ma non uscire di pista". Intanto si è fatta un po' di chiarezza sui lavoratori precoci che possono uscire dal mondo del lavoro a quota 41 perchè soddisfano i requisiti. Per Poletti dovrebbero riuscire a lasciare il mondo del lavoro entro il prossimo 31 maggio, con conferma della retroattività dal 1 maggio.

Per tutte le ultime notizie sulla pensione anticipata e sui precoci, seguiteci cliccando segui qui sotto!

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!