Queste prime settimane autunnali sono intense dal punto di vista dei trasporti. Ci sono già stati numerosi scioperi nei giorni passati, con altre agitazioni in scena nelle settimane che verranno. Tra la seconda parte di ottobre e tutto il mese di novembre, saranno in programma parecchie proteste sindacali, le quali metteranno a rischio il servizio di mezzi pubblici, treni e aerei in Italia. Diverse le aziende coinvolte, sia a livello locale, che a livello nazionale. Di seguito vi riportiamo tutte le date da cerchiare in rosso sul calendario.

Calendario degli scioperi di ottobre e novembre

La prima giornata critica sarebbe dovuta essere quella del 21/10 a Capri, dove il personale di ATC avrebbe dovuto incrociare le braccia per 4 ore (11.00-15.00), ma lo sciopero è stato differito al 10/11. Dunque, si passerà al 23/10, quando i dipendenti di GTT a Torino si fermeranno per 4 ore (15.00-19.00). Il clou sarà lo Sciopero Generale del 27/10, che andrà a coinvolgere tanti lavoratori del comparto pubblico e privato su tutto il territorio italiano.

In questa data si fermeranno le principali aziende del TPL nelle grandi città della penisola, con modalità differenti a seconda dei casi, ma ad essere coinvolto sarà anche il settore aereo, con lo sciopero di ENAV di 4 ore (13.00-17.00). Si asterrà dal lavoro anche il personale navigante di Ryanair per 4 ore (14.00-18.00), mettendo così a rischio le partenze dei voli. Ci sarebbe stato anche lo stop dei dipendenti di Mistral Air, ma l’agitazione è stata revocata.

Il venerdì nero dei trasporti coinvolgerà pure il settore ferroviario, ma in questo caso avremo uno stop di 24 ore, che comincerà alle ore 21.00 del 26/10, andando a coinvolgere Trenitalia, Trenord e Italo NTV.

Passando al mese successivo, si inizierà con la protesta fissata per il 3/11 dei dipendenti di ATAP operanti nel bacino di Biella e Vercelli, che starà fermo per 24 ore (8.30—13.00 e 15.00-fine servizio).

Si proseguirà l’8/11 lo sciopero di Trenitalia in Campania, riservato ai soli lavoratori addetti a vendita diretta e customer service. La protesta inizierà alle ore 21.00 e terminerà dopo 24 ore. Il 10/11 sarà la volta delle aziende ATAC, Roma TPL e Cotri nella Capitale, con uno stop di 24 ore (8.30-17.00 e 20.00-fine servizio). In città si svolgerà anche la mobilitazione di Aviation Services presso l’aeroporto di Fiumicino per 4 ore (12.00-16.00). A chiudere il mese sarà sempre Roma, con lo stop del 21/11, che andrà a coinvolgere le aziende del TPL consorziate per 4 ore (8.30-12.30). Nella stessa giornata e con la medesima durata, anche se in una fascia oraria differente (13.00-17.00), si fermeranno anche i lavoratori di Assohandlers, ovvero il personale dipendente delle società di handling aeroportuale in tutta Italia.

Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere aggiornamenti sugli scioperi in generale.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!