Questa prima parte dell’anno sta vedendo andare in scena parecchi agitazioni sindacali. Il settore dei trasporti è tra i maggiormente coinvolti. Nel corso delle prossime settimane sarà prevista più di una protesta, con il comparto ferroviario implicato più di ogni altro. Nei giorni scorsi vi abbiamo già parlato del fermo da parte del personale di Italo NTV previsto per il 29 gennaio, mentre quest’oggi andiamo ad approfondire le informazioni sullo sciopero di Trenord organizzato per il 6 febbraio.

L’annuncio dei sindacati era arrivato già lo scorso mese di dicembre, ma vediamo più nel dettaglio quello che accadrà a Milano e in Lombardia.

Sciopero dei treni a Milano, si ferma il personale di Trenord

La data da cerchiare in rosso sul calendario sarà quella del 6 febbraio. Sarà un martedì, dunque giorno lavorativo, e di conseguenza potrebbero essere numerosi i disagi per i pendolari che si sposteranno in treno per raggiungere il posto di lavoro o la sede scolastica nel caso degli studenti. La fascia oraria in cui incroceranno le braccia i dipendenti di Trenord sarà quella dalle 9.01 alle 16.59.

La protesta di 8 ore coinvolgerà il personale mobile, dunque macchinisti e capitreno, nonché i lavoratori dell’unità produttiva lunga percorrenza. L’agitazione sindacale, promossa dalle sigle FILT-CGIL, FIT-CISL, UILT-UIL, FAISA-CISAL, UGL, RSU e ORSA, metterà a rischio le corse dei treni che collegano Milano con tutti i paese e le città della rete ferroviaria nella regione Lombardia. Non sarà escluso neppure il collegamento con l’aeroporto di Malpensa.

Nei prossimi giorni verrà data comunicazione più dettagliata da parte di Trenord, nell’eventualità di bus sostitutivi o altre indicazioni per i passeggeri. Nell’attesa, vi riportiamo le altre proteste attese prossimamente in Italia.

Scioperi dei treni, calendario delle agitazioni sindacali

Oltre al citato stop ferroviario di Trenord, nonché alla protesta di Italo NTV che lo anticiperò di qualche giorno, sul calendario bisognerà appuntarsi altre date.

In Veneto, dalle ore 21.01 del 27 gennaio, scatterà uno sciopero di Trenitalia della durata di 24 ore. Il trasporto regionale sarà a rischio anche in Emilia Romagna, nella sola giornata del 28 gennaio, quando ancora i dipendenti dell’azienda delle FS incrocerà le braccia per 8 ore (9.00-17.00). Passando al mese successivo, invece, sul territorio di Piemonte e Valle d’Aosta avremo il fermo di Trenitalia dalle ore 3.01 del 25 febbraio, con una durata di 23 ore. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere news su altri scioperi in programma in Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!