Un lavoro da ‘leccarsi le dita e i baffi’. La Ferrero ha pubblicato in queste ore un ‘gustoso’ annuncio di lavoro. La multinazionale italiana ricerca ‘giudici sensoriali’ per la Nutella. In buona sostanza si tratta di una vera e propria attività di ‘assaggiatori’ della deliziosa crema di gianduia contenente cacao e nocciole. Senza dubbio uno dei ‘mestieri’ più belli del mondo anche perché diventare giudici non richiede un curriculum vitae particolare o requisiti specifici in campo alimentare. La particolarità dell’offerta di lavoro è proprio questa.

L’attività di assaggiatore non è una figura sconosciuta e l’industria dolciaria piemontese finora l’aveva affidata ai suoi dipendenti. In questo caso il colosso fondato da Pietro Ferrero ha deciso di affidarsi a persone che non hanno nessuna esperienza nel settore. Una scelta strategica che ha come come finalità quella di testare semilavorati e materie prime da persone che non sono addette ai lavori e che sono più vicine all’abituale consumatore del prodotto dolciario. Ai nuovi dipendenti toccherà raffinare il palato e per cogliere al meglio le proprietà dei vari tipi di cacao e granella di nocciola che saranno testati nel corso del processo di produzione dei dolci più famosi del marchio di Alba.

Non sono richiesti requisiti particolari

Nell’annuncio sono stati precisati anche alcuni termini dell’impegno. Nello specifico è richiesta una disponibilità di due giorni a settimana. La forma contrattuale sarà quella del part time con la multinazionale piemontese che ha sottolineato che si tratta di un’occupazione compatibile con altre attività. Nel dettaglio l’offerta è stata pubblicata da Openjobmetis per conto della Soremartec Italia srl.

Quest’ultima è la società che si occupa della ricerca e dello sviluppo della Ferrero. L’industria dolciaria ha precisato che non c’è bisogno di alcuna competenza specifica per gli aspiranti giudici e, quindi, senza alcuna esperienza in ambito nutrizionale e organolettico. Nell’annuncio si precisa che la società ricerca novanta giudici sensoriali per attività di degustazione di prodotti dolciari.

I candidati frequenteranno un corso di tre mesi

I prescelti dovranno frequentare un corso della durata di tre mesi che inizierà il trenta settembre con l’obiettivo di preparare al meglio gusto e olfatto. Al termine del seminario saranno assunti i quaranta candidati idonei a svolgere l’attività di assaggiatore con un contratto di somministrazione. In seguito i prescelti frequenteranno un corso per apprendere i termini giusti per descrivere le sensazioni percepite dalle loro papille gustative. L’unico requisito fondamentale per presentare la candidatura è l’assenza di particolari allergie oltre che una buona dimestichezza nell’utilizzo del computer.

Segui la nostra pagina Facebook!