Annuncio
Annuncio

Per il prossimo anno scolastico 2018/2019 la presa di servizio avverrà sabato primo settembre. Essa non è altro che l'atto con cui la Scuola riceve la proposta di assunzione. Sono obbligati alla presa di servizio i docenti e il personale ATA neoimmesso [VIDEO] in ruolo dal 01/09/2018 (i quali ricordiamo sono assoggettati all'anno di prova e formazione secondo il modello introdotto con il D.M. 850/2015), oltre che i docenti già di ruolo e quelli che hanno usufruito di un’aspettativa per anno sabbatico.

Va precisato che la presa di servizio (che corrisponderà al giorno in cui prenderà inizio la decorrenza giuridica ed economica del contratto e vi sarà l'inserimento del docente nell'organico nella scuola in cui si è destinati) andrà effettuata, di presenza (senza possibilità di delegare altra persona), presso la segreteria della sede centrale dell'istituzione scolastica.

Advertisement

I documenti da presentare

Vediamo nel dettaglio quali sono i documenti da presentare in segreteria per la prima assunzione in servizio (i quali possono essere anche autocertificati mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione). I documenti da presentare sono le coordinate bancarie (in caso di prima nomina) o fotocopia cedolino stipendio, inoltre, andrà effettuata la scelta del pagamento ed (eventuale) riepilogo servizi già svolti.

Differimento per neoimmessi in ruolo

I docenti neoassunti, per motivi giustificati [VIDEO] quali maternità, malattia ecc, possono aver differito la presa di servizio. Tale differimento comporta anche il differimento della decorrenza economica. Invece, nel caso in cui il differimento della presa di servizio non sia giustificato da un valido motivo (maternità, malattia ecc), sarà disposta la decadenza della nomina, così come disposto nell'art.

Advertisement

9 del DPR 3/1957. Inoltre, vorremmo fornire ulteriori informazioni per i docenti che dovranno prendere servizio nelle scuole in cui vige la settimana corta, ovvero sono chiuse di sabato. In tali scuole il Dirigente Scolastico dovrà dichiarare l’impossibilità dei docenti interessati alla presa di servizio, in modo da salvaguardare i diritti dei docenti, rendendo possibile l’inserimento del contratto alla data del primo settembre 2018. Infatti, alcuni Dirigenti Scolastici hanno deciso di posticipare l’inizio dell’anno scolastico al prossimo lunedì 3 settembre: pertanto, è preferibile contattare con anticipo la scuola di riferimento in modo da concordare le modalità della presa di servizio.