Annuncio
Annuncio

Lo scorso 5 giugno, un avviso aveva fissato la pubblicazione della data e della sede di un nuovo concorso per lavorare all'interno dell'Agenzia delle Entrate per l'11 settembre, cioè oggi. La notizia doveva essere pubblicata sul Gazzettino Ufficiale, ma al momento è stata ancora una volta rimandata per il 26 di ottobre. La data resta comunque ancora incerta, visti i continui posticipi che sono avvenuti in questi mesi. I tanti aspiranti dipendenti dell'Agenzia delle Entrate dovranno dunque attendere ancora per sapere quando potranno effettuare il concorso il cui bando è stato pubblicato il 17 aprile 2018.

Concorso Agenzia delle Entrate: 510 nuove assunzioni

Il sito dell'Agenzia delle Entrate ha pubblicato nella giornata odierna l'avviso del posticipo della pubblicazione.

Advertisement

Le prove da effettuare per gli aspiranti dipendenti saranno due, dopo le quali avverrà un tirocinio teorico-pratico che verrà poi concluso con un'esame orale. Durante il corso della prova attitudinale [VIDEO], i candidati dovranno rispondere ad una serie di domande che serviranno a valutare le competenze di coloro che dovranno entrare a far parte del team.

Per riuscire a superare la prova, gli aspiranti dipendenti dovranno ottenere un risultato di almeno 24/30. Coloro che supereranno la prima prova, potranno avere acceso alla seconda. Quest'ultima vedrà i candidati cimentarsi su i seguenti temi: diritto amministrativo, diritto tributario, elementi di diritto penale, diritto tributario, scienze delle finanze, contabilità aziendale, elementi di statistica, organizzazione e infine gestione aziendale.

Advertisement

La prova finale

Durante la fine della seconda prova, potranno andare avanti soltanto i candidati che anche in questo caso riusciranno a ottenere un punteggio totale di 24/30. Solo chi avrà raggiunto tale risultato, potrà passare alla terza fase della prova che prevede un tirocinio teorico-pratico della durata di sei mesi. I tirocinanti verranno retribuiti adeguatamente [VIDEO] dall'Agenzia delle Entrate. Alla fine dei sei mesi ci sarà un esame orale finale che decreterà con esattezza i candidati scelti dai vertici per essere definitivamente assunti.

Per essere sicuri della data in cui avverrà la prima prova si dovrà aspettare ancora più di un mese, salvo cambiamenti che potrebbero essere comunicati direttamente dall'Agenzia delle Entrate presso il proprio sito online.