In data 26 ottobre andrà in scena uno sciopero generale a livello nazionale. L’annuncio è stato dato già da qualche tempo da parte dei sindacati e, stando a quanto successo in altre occasioni, sarà un venerdì nero soprattutto per i trasporti pubblici, che si fermeranno per 24 ore. Ad essere interessati saranno anche i treni, con possibili cancellazioni o modifiche di percorso per i collegamenti ferroviari gestiti dalle aziende di Trenitalia, Trenord e Italo NTV. L’agitazione sindacale, proclamata da CUB Trasporti, comincerà già la sera prima.

Pubblicità

Lo stop avrà inizio alle ore 21.00 del 25 ottobre e proseguirà fino allo stesso orario del giorno successivo.

Prima di mettersi in viaggio sarà opportuno verificare se il proprio treno sarà garantito o meno. Al momento è ancora presto per conoscere l’elenco dei convogli cancellati, ma qualche giorno prima della protesta si saprà certamente di più. Essendo uno sciopero generale in tutta Italia, si prevedono forti disagi alla circolazione, ma come spesso accaduto in passato, poche saranno le cancellazioni riguardanti i treni a media-lunga percorrenza.

A maggior rischio saranno i treni regionali. In attesa di aggiornamenti a riguardo, ricordiamo che seguiranno altri stop nelle settimane successive nel comparto ferroviario.

Calendario degli scioperi ferroviari fino a fine novembre

A pochi giorni di distanza dalla mobilitazione nazionale, per la precisione il 28 ottobre, si fermerà il personale del settore equipaggi di Trenitalia in Toscana. Si tratterà di un’agitazione sindacale della durata di 8 ore (9.01 - 17.00) a carattere regionale. Spostandoci al 9 novembre, invece, saranno i dipendenti di RFI Lombardia ad incrociare le braccia per 8 ore (9.01 - 17.00).

Pubblicità

Una delle giornate più critiche delle mese prossimo sarà quella dell’11 novembre. In tale data si assisterà ad un'altra protesta su tutto il territorio italiano di Trenitalia, Trenord e Italo NTV. Lo sciopero comincerà alle ore 3.00 e proseguirà fino alle ore 2.00 del 12 novembre. A proclamarlo è stato il sindacato CAT. Nella medesima fascia oraria si fermeranno anche i dipendenti di Trenord aderenti a ORSA Ferrovie. Si concluderà il 23 novembre con il personale mobile di Trenitalia in Campania, che si asterrà dal lavoro per 8 ore (9.01 - 17.00).

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che le prossime settimane saranno interessate anche da stop di mezzi pubblici e aerei.