Annuncio
Annuncio

Il sottosegretario Durigon ha annunciato che, entro il prossimo anno, si procederà all'assunzione di migliaia di nuove risorse [VIDEO] in Poste Italiane.

In particolare, le assunzioni saranno circa 7.500: circa 1500 verranno effettuate direttamente entro la fine di quest'anno; altre 6000, invece, consisteranno nella stabilizzazione di rapporti di lavoro a tempo determinato, nella conversione dei rapporti di lavoro da part time a full time e vere e proprie nuove assunzioni.

Questa decisione è il risultato di una manovra relativa alle assunzioni per il triennio 2018- 2020, che Poste Italiane ha elaborato la scorsa estate con le principali sigle sindacali e che, attualmente, risulta essere in corso di attuazione.

Advertisement

La manovra e l'accordo con i sindacati

Il sottosegretario Durigon ha affermato che queste assunzioni saranno possibili sia grazie alla Riforma della Legge Fornero, sia grazie agli ingenti investimenti previsti dalla prossima legge di bilancio.

Nello stesso comunicato, poi, il politico ha spiegato che si riuscirà ad anticipare al 2019 le assunzioni che, secondo il patto siglato lo scorso 13 giugno con i sindacati principali, si sarebbero dovute operare nel 2020: l'accordo prevedeva, appunto, il reclutamento di 1580 nuove risorse entro l'anno in corso ed altre 6000 nel biennio 2018- 2020.

Cambio generazionale in Poste Italiane

Il nuovo piano di assunzioni in Poste Italiane [VIDEO] tenderà a favorire un cambio generazionale dei dipendenti dell'azienda: attraverso la riforma delle pensioni, infatti, si libereranno migliaia di nuovi posti di lavoro da destinare ai più giovani.

Advertisement

Come spiegato dal Sottosegretario, il piano assunzioni al 2020 elaborato da Poste Italiane e presentato lo scorso febbraio, prevede l'uscita su base volontaria di circa 3000 dipendenti all'anno. Tali uscite, come specificato, avverranno su base volontaria, ma potranno essere incentivate con manovre di pre-pensionamento.

Per ora, questo pronostico sembra essere rispettato, considerato che nello scorso semestre ci sono state circa 2700 uscite in più rispetto all'anno 2017. Secondo il piano prospettato da Poste Italiane, le migliaia di uscite saranno riequilibrate attraverso circa diecimila nuove assunzioni.

Per rimanere sempre aggiornati su opportunità di lavoro, concorsi pubblici [VIDEO], stage e tirocini retribuiti, coloro che sono interessati possono seguire il canale che si occupa di queste specifiche tematiche.