Pubblicità
Pubblicità

Il mese di novembre, tutto sommato, non sarà caratterizzato da significativi disagi per quello che riguarda il settore trasporti. Tuttavia, considerata la disomogeneità del territorio nazionale e l’incidenza maggiore o minore in alcune aree geografiche della Penisola, sarà comunque opportuno prendere nota delle giornate di sciopero dei treni e degli indette dalle organizzazioni sindacali.

Quando si ferma il comparto aereo?

Pressoché sgombro da agitazioni sindacali il comparto aereo, per il quale è prevista solo l’astensione dal lavoro, nella giornata di venerdì 9 novembre (4 ore, dalle 10:00 alle 14:00) del personale navigante della Air Italy. Questo sciopero avrà rilevanza nazionale.

Pubblicità

Più nutrito il calendario delle ferrovie e del trasporto pubblico locale

Ci saranno agitazioni diversificate in più giornate nel comparto ferroviario, con scioperi anche di lunga durata. Ma vediamo il tutto nel dettaglio.

Venerdì 9 incroceranno le braccia i dipendenti della RFI Lombardia della DTP di Milano (8 ore a partire dalle 09:01 alle 17:00), mentre domenica 11 sarà la volta del personale di Trenord si fermerà per ben 23 ore, ovvero dalle 03:00 alle 02:00 di lunedì 12.

Tregua sino a venerdì 23, quando, per uno sciopero aziendale, si fermerà il personale mobile (PDA-PDC) di Trenitalia DPR Campania (8 ore, dalle 09:01).

Lo stesso giorno, sempre per 8 ore e ancora con inizio alle 09:01, si fermerà pure il personale del Gruppo FSI. Quest'ultima agitazione avrà interesse nazionale.

Ancora scioperi nelle giornate di domenica 25 e lunedì 26: si tratta di scioperi con rilevanza regionale che interessano, la domenica, il personale del Settore Equipaggi di Trenitalia DTR Toscana (8 ore, con inizio alle 09:01) e il lunedì successivo quello della RFI DTC Palermo-Reggio Calabria (anche in questo caso della durata di 8 ore, con inizio sempre alle 09:01).

Pubblicità

Da non trascurare neanche le agitazioni che riguardano il comparto del trasporto pubblico locale, che possono generare disagi a volte anche importanti. Segnaliamo quelli più significativi che si riferiscono al personale della CTP di Napoli (martedì 6, per 4 ore, con inizio alle 09:30), quello della ARFEA di Alessandria e della AUTOGUIDOVIE della provincia di Parma (entrambi mercoledì 7, per 24 ore, a far tempo dalla mezzanotte).

Nella stessa giornata di mercoledì 7 saranno fermi per 3 ore (dalle 09:00) i dipendenti dell’AMACO di Cosenza e per 4 ore quelli della AMTAB di Bari (dalle 20:00 alle 24:00).

Mentre, si fermano martedì 13 i lavoratori della ROMANO AUTOLINEE e F.LLI ROMANO di Crotone, per 24 ore, e sabato 17 quelli della GTT di Torino, pure l'intera giornata, con modalità varie.

Martedì 20, invece, e sempre per 24 ore, sciopera il personale della SASA di Bolzano, mentre martedì 27 lo farà quello della EAV DTA di Napoli (in questo caso 4 ore, a partire dalle 09:30).