Gennaio è un mese critico per quanto riguarda il settore dei trasporti. Le agitazioni sindacali hanno movimentato la prima parte e non mancheranno scioperi anche nella seconda parte. Particolare attenzione bisognerà rivolgerla al comparto aereo, che sarà interessato da una protesta a livello nazionale. Diverse le aziende coinvolte, tra cui anche Alitalia. La data da cerchiare in rosso sul calendario sarà quella di lunedì 28 gennaio 2019. Il personale della compagnia aerea di bandiera si fermerà per 4 ore (13.00-17.00), con conseguenti disagi per i passeggeri.

Pubblicità
Pubblicità

Forte sarà il rischio di cancellazione dei voli, così come di assistere a ritardi nelle partenze e negli arrivi. A proclamare lo sciopero è stato il sindacato CUB Trasporti. Durante la giornata, però, avremo anche altri stop in programma, che andranno a coinvolgere i lavoratori di altre compagnie aeree.

Disagi anche per i passeggeri di Air Italy e Vueling

Nello stesso giorno in cui incroceranno le braccia i dipendenti di Alitalia, faranno sentire la loro voce anche i lavoratori di Air Italy e Vueling.

Pubblicità

In ambedue i casi si tratterà di 24 ore di sciopero. Nel primo caso si fermerà il personale navigante della compagnia aerea. La mobilitazione è stata proclamata da parte di FILT-CGIL, UILT-UIL e UGL-TA, a cui si aggiunge anche l’Associazione Piloti (AP). Nel secondo caso saranno i piloti a scioperare e la sommossa è stata annunciata dal sindacato ANPAC.

Il comparto aereo, però, vedrà andare in scena anche altre due proteste a livello interregionale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Viaggi

Presso lo scalo di Catania si fermerà il personale della società GH per 8 ore (10.00-18.00), mentre all’interno dell’aeroporto di Verona saranno i dipendenti della cooperativa Alpina Service a fermarsi per 4 ore (13.00-17.00). Si chiuderà praticamente qui il mese di gennaio, ma seguiranno proteste anche a febbraio nel settore dei trasporti.

Il Ministero ha già provveduto a comunicarne alcuni, tra cui spiccherà uno sciopero nazionale nel comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti.

Saranno 24 ore di agitazione sindacale, promosse da CUB. La data in questione sarà quella di venerdì 15 febbraio 2019. Si prevederanno forti disagi per i passeggeri in partenza dagli aeroporti italiani, alla vigilia di un weekend, quando solitamente si registra un maggior flusso. Prima di lasciarvi, ricordiamo che avremo scioperi anche in altri settori, come ad esempio la protesta degli operatori socio sanitari e degli infermieri, a cui seguirà quella dei medici.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto