Il Consiglio dell'Unione europea, denominato anche Consiglio dei ministri europeo, rappresenta una delle principali Istituzioni dell'Unione e detiene, insieme al Parlamento, il potere legislativo all'interno del contesto europeo.

Ogni anno, il Consiglio mette a disposizione dei giovani laureati interessati 100 tirocini della durata di 5 mesi, da svolgere in due periodi dell'anno distinti: il primo va dal mese di febbraio al mese di giugno; il secondo, invece, dal mese di settembre al mese di gennaio.

Attualmente, sono aperte le selezioni per il periodo di stage che si svolgerà dal mese di settembre 2019 al mese di gennaio 2020.

Pubblicità
Pubblicità

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla selezione per l'assegnazione di un tirocinio retribuito presso il Consiglio europeo tutti i giovani che risultano in possesso di determinati requisiti:

  • essere cittadini in uno degli Stati membri dell'Unione;
  • essere in possesso di un titolo di laurea;
  • avere una buona conoscenza della lingua inglese e francese.

Secondo le statistiche, la maggioranza delle candidature vengono presentate da soggetti che possiedono un titolo di studio in specifiche materie, quali: giurisprudenza, scienze politiche, relazioni internazionali, economia e studi sull'Unione europea.

In realtà, tuttavia, si è alla ricerca di giovani che siano competenti anche in ulteriori campi, come: traduzione, risorse umane, scienze della formazione, informatica, tecnologia agricola, ingegneria, sanità, sicurezza alimentare e gestione energetica.

Le caratteristiche dei tirocini e modalità di candidatura

Come già precedentemente anticipato, i tirocini avranno una durata di cinque mesi e si svolgeranno a Bruxelles.

La prossima sessione si svolgerà da settembre 2019 a gennaio 2020 e, per questo periodo, i candidati selezionati riceveranno una copertura per le spese pari ad euro 1.150 mensili.

Pubblicità

I tirocinanti che otterranno il posto saranno assegnati ad uno specifico dipartimento e diventeranno parte del team, svolgendo determinate mansioni:

  • organizzare riunioni e redigere verbali;
  • partecipare alle riunioni;
  • svolgere ricerche;
  • occuparsi delle traduzioni;
  • elaborare relazioni;
  • compilare documenti.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il prossimo 15 marzo 2019 seguendo le modalità descritte sul sito del Consiglio europeo, nella sezione che si occupa dei tirocini.

Leggi tutto