Il Ministro Bussetti ha annunciato che sarà bandito il concorso per la Scuola secondaria di primo e secondo grado entro l’estate. Tante sono le domande che si stanno ponendo, in queste settimane, i candidati in merito ai requisiti e all’andamento delle tre prove. Bisogna dire innanzitutto che per partecipare è necessario avere l’abilitazione all’insegnamento della cdc per la quale si partecipa, oppure la laurea più 24 Cfu nelle discipline antropo-psico-pedagogiche.

Pubblicità
Pubblicità

Sono esenti dal conseguimento di tali crediti formativi solo i docenti che hanno alle spalle almeno tre anni di servizio continuativo. Ma quante prove ci saranno per tutti gli aspiranti docenti? Le prove saranno tre, due scritte e una orale. La prima prova scritta sarà incentrata sugli argomenti riguardanti la propria classe di concorso. Invece la seconda riguarderà gli argomenti studiate durante il conseguimento dei 24 crediti formativi nelle discipline antropo-psico-pedagogiche.

Pubblicità

Infine la terza prova consisterà in un colloquio orale in cui saranno valutate le conoscenze del candidato riguardanti la propria disciplina. Inoltre saranno valutati anche il livello di conoscenza che il candidato ha dell’inglese e delle regole principali informatiche.

Il Ministro Bussetti ha richiesto al Mef 48.536 posti, di cui 8.491 sul sostegno

È utile che i candidati sappiano che non è possibile partecipare per più classi di concorso dello stesso grado.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

In particolare per la scuola secondaria di primo grado, sarà possibile partecipare per una sola classe di concorso, così come per la scuola secondaria di secondo grado. Ovviamente si può partecipare in una sola regione, dove il docente che avrà superato l’anno di prova, dovrà restare per almeno altri quattro anni. Inoltre sarà possibile candidarsi anche per i posti di sostegno della scuola di primo e secondo grado.

Per questi ultimi, però, non bastano i requisiti sopraelencati. Infatti oltre l’abilitazione o la laurea con i 24 Cfu nelle discipline antropo-psico-pedagogiche, sarà necessario avere anche la specializzazione sul sostegno. Per i posti di sostegno il concorso prevede solamente una prova scritta ed un’altra orale. Ricordiamo, infine, che il Ministro Bussetti ha informato direttamente i sindacati sul numero dei posti richiesto al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Pubblicità

Si tratta in totale di 48.536 cattedre, di cui 8.491 sul sostegno. Per quanto riguarda la tempistica annunciata più volte dal Ministro, il bando dovrebbe essere pubblicato entro luglio. Successivamente le prove dovrebbero cominciare a partire dall'autunno 2019 e le assunzioni da settembre 2020.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto