Nei giorni scorsi, il Ministro della Pubblica Amministrazione ha firmato il decreto relativo al maxi concorso al Ministero della Giustizia, con il quale verranno assunti 1850 funzionari giudiziari.

Secondo quanto detto dal Ministro Bongiorno questa decisione fa parte di un piano strategico funzionale a raggiungere uno svecchiamento delle amministrazioni pubbliche, mediante l'ingresso di candidati più giovani.

In questo modo, secondo le dichiarazioni rilasciate dal Ministro Bongiorno, si andrà a favorire un processo di digitalizzazione e di semplificazione dei procedimenti burocratici, in modo tale da rendere l'intero apparato più funzionale ed efficiente.

Con tale decreto, la Bongiorno ha autorizzato una procedura concorsuale per assumere 1850 funzionari; nello stesso decreto, inoltre, è stata sancita anche l'assunzione di 900 assistenti giudiziari, mediante lo scorrimento di graduatorie già esistenti.

Funzionari giudiziari: cosa fanno e quanto guadagnano

Come già precedentemente anticipato, con il prossimo concorso, che dovrebbe essere pubblicato in breve tempo sulla Gazzetta Ufficiale, saranno assunti 1850 funzionari giudiziari.

I funzionari giudiziari sono, appunto, funzionari di fascia III F1, che si occupano della gestione e dell'organizzazione delle cancellerie e delle segreterie giudiziarie, definendone le linee di indirizzo.

I funzionari ricevono annualmente una retribuzione annua che va dai 24 mila ai 27 mila euro. Si tratta di un reddito che, tuttavia, potrebbe addirittura aumentare nel caso in cui il funzionario, nel suo avanzamento di carriera, riesca ad ottenere ruoli di natura dirigenziale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Quelle dei funzionari giudiziari, infatti, sono mansioni caratterizzate da una certa responsabilità, in quanto tali figure sono destinate a lavorare in stretta collaborazione con i giudici e con la giurisdizione e possono arrivare persino ad occuparsi della direzione di una sezione oppure di un intero ufficio giudiziario.

Requisiti di partecipazione

A tutti coloro che sono interessati a concorrere per l'attribuzione di uno dei 1850 posti a disposizione, si consiglia vivamente di tenere d'occhio la Gazzetta Ufficiale, sulla quale, a giorni, dovrebbe essere pubblicato il bando di concorso relativo a tale selezione. In questo modo, gli aspiranti funzionari giudiziari potranno conoscere quali sono nel dettaglio i requisiti, le tempistiche, le modalità di candidatura e l'organizzazione delle prove concorsuali.

In via generale, è già possibile affermare che per l'accesso al concorso sarà necessario il possesso di un titolo di laurea in giurisprudenza, scienze politiche ed economia, nonchè della cittadinanza italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto