Pubblicato il Concorso Pubblico del Ministero dell'Ambiente 2019 in Gazzetta Ufficiale, atto ad assumere 251 nuove leve che andranno a ricoprire un ruolo non dirigenziale. Le figure assunte verranno inquadrate nella terza area Posizione Economica F1 ed avranno un contratto a tempo indeterminato. La sede di lavoro sarà quella del Ministero dell'Ambiente di Roma.

Figure richieste per il Concorso Ministero dell'Ambiente 2019

Le figure assunte grazie al Concorso indetto dal Ministero dell'Ambiente andranno a lavorare nella sede unica di Roma nel ruolo di funzionari da impiegare in diversi settori professionali.

Nello specifico, i 251 posti a tempo indeterminato offerti dal Ministero dell'Ambiente sono così suddivisi: 13 funzionari con competenze specifiche nella branca dell'informatica delle Scienze statistiche e dell'informazione. 60 funzionari da impiegare nell'ambito delle Scienze Ambientali agrarie forestali e naturali. 30 posti saranno riservati a funzionari non dirigenziali con competenze nelle scienze geofisiche geologiche.

11 posti disponibili per professionisti competenti in scienze chimiche.

22 nuove leve lavoreranno nei settori della biologia marina e delle Scienze biologiche. Altri 25 neoassunti, sempre con contratto a tempo indeterminato, andranno a pianificare il territorio urbanistico ed ambientale, oltre ad inserirsi nel settore dell'architettura del paesaggio. Ancora, ci saranno 35 posti per funzionari da impiegare nell'ambito della fiscalità ambientale e dell'economia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Infine, 55 posti per figure alle quali vengono richieste competenze di ingegneria ambientale e del territorio, conoscenze del settore energetico e nucleare oltre che civile e gestionale.

Prove d'esame e scadenza domanda per il Concorso Ministero dell'Ambiente 2019

Il bando integrale del Concorso bandito dal Ministero dell'Ambiente 2019 è consultabile integralmente nella Gazzetta Ufficiale e sul sito ufficiale di riferimento.

Per partecipare, occorre essere in possesso di uno dei titoli di studio specificatamente indicati e riferiti al singolo profilo ARC-MATTM, ovvero pianificazione del paesaggio e territoriale. Il termine ultimo per l'invio della domanda è fissato al 23 settembre 2019. Le procedure concorsuali verranno gestite dalla Commissione Ripam con il supporto Formez PA.

Oltre alla prova preselettiva che avrà domande identiche per tutti i profili professionali richiesti, ci saranno altri test.

Si procederà poi alla prova scritta con domande a risposta multipla (nello specifico 60, i cui argomenti riguardano il profilo professionale per cui ci si candida). Segue la prova orale, ovviamente diversa per ogni specializzazione professionale. Il colloquio sarà finalizzato a testare la preparazione individuale e la capacità teorico-pratica del candidato. Sì precisa inoltre che sono richieste la conoscenza della lingua inglese e dell'informatica.

Altre materie d'esame saranno diritto ambientale (sia italiano che internazionale), codice dell'amministrazione digitale, codice di comportamento dei pubblici dipendenti e diritto amministrativo. La domanda per partecipare al Concorso del Ministero dell'Ambiente 2019 va presentata online.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto