Da venerdì 13 settembre l'applicazione Carta del Docente sarà riattivata per consentire la gestione del bonus professionale anno scolastico 2019/2020 destinato ai docenti di ruolo e docenti neoassunti. Il bonus, come i precedenti anni, è costituito da un ammontare di 500 euro, così come previsto dalla legge 107 del 13 luglio 2015, art.1 comma 121. Nella stessa data dai portafogli dei docenti saranno attribuiti anche i residui relativi allo scorso anno 2018/2019.

Dettagli app bonus docenti

L'utilizzo del bonus (ciò vale per i docenti neoassunti in ruolo) previsto per l'aggiornamento professionale sarà possibile previo possesso del codice digitale personale dello Spid ( username e password). Lo Spid risulta necessario per accedere alla propria Carta Docente e generare buoni, necessari per effettuare gli acquisti di beni e servizi previsti dalla normativa. I beni acquistabili oltre a libri, riviste e pubblicazioni, comprendono anche beni come notebook e personal computer, anche software utili all'aggiornamento professionale.

L'importo previsto per l'aggiornamento professionale prevede anche di acquistare biglietti di ingresso a musei, cinema, mostre teatrali. Inoltre, sarà possibile spendere il bonus anche per acquistare dei corsi online dedicati svolti da enti accreditati presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Di particolare rilievo sono da segnalare i corsi sulla metodologia Clil (Content and Language Integrated Learning, apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare) e sul coding per l'insegnamento del pensiero computazionale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Infine, va segnalato che per i docenti che ancora non sono in possesso delle credenziali Spid, potranno richiederle gratuitamente da uno dei gestori autorizzati quali: Aruba, Infocert, Poste, Register, Sielte, Tim e Namirial. Le credenziali SPID possono essere utilizzate anche per accedere ai servizi online di tutte le pubbliche amministrazioni come INPS, INAIL, NoiPA e MEF. Ad ogni modo, tutte le informazioni su dove e come chiedere le credenziali SPID sono disponibili nella sezione dedicata alla Carta del Docente nel sito del Ministero dell'Istruzione, dove sono specificati anche i contatti di assistenza.

I docenti soltanto dopo l'accesso alla propria Carta potranno consultare la composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di “storico portafoglio”. I docenti che non sono mai riusciti a registrarsi potranno farlo, ma è necessario specificare sempre il proprio codice fiscale ed il nome dell’ Identity Provider presso il quale è stata attivata l’utenza SPID.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto