Il rilancio dei Concorsi Pubblici rivolti a laureati e diplomati non termina certo il 2019 ma continua anche per tutto il 2020. E’ infatti prevista l’uscita di numerosi bandi. Vediamo quindi quali sono i più attesi, ricordando che i profili che si cercano sono quello per funzionario, dirigente e impiegato. Fra le proposte ancora da approvare c’è quella del corso-concorso avanzata dal ministro per la PA Fabiana Dadone, che potrebbe essere bandito dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione.

La novità riguarda proprio il fatto che il corso-concorso a tempo indeterminato della Sna per funzionari e dirigenti avrà cadenza annuale e sarà rivolto a giovani laureandi. Questo corso-concorso si andrebbe cosi’ ad aggiungere a quello per dirigenti della PA, previsto per l’anno prossimo, a cui potranno partecipare i candidati in possesso di laurea magistrale o specialistica, o triennale ma con esperienza di almeno 5 anni nella PA.

Per favorire il turnover fra pensionamenti e nuove forze lavoro si renderà più attrattiva la PA, premiando i migliori e i più giovani. Il rinnovamento della PA non passa, quindi, solo attraverso il turn over al 100% in tutte le pubbliche amministrazioni italiane, ma prevede anche la creazione di una piattaforma unica per il reclutamento che consentirà di velocizzare le procedure di reclutamento e di dare trasparenza gli esiti delle procedure concorsuali. Si vuole intervenire altresì su alcune questioni nodali come il rinnovo dei contratti e la stabilizzazione dei precari.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concorsi Pubblici

Concorso Agenzia delle Dogane e MIBACT: 6000 posti di lavoro in tutta Italia

Il Ministero dei Beni Culturali ha in cantiere un altro maxi piano di assunzioni che prevede la messa a concorso di 5.400 nuove figure professionali tra assistenti e funzionari amministrativi nel triennio 2019/2021. Sarebbe previsto anche l’espletamento di un’ulteriore procedura concorsuale da indire a dicembre per il reclutamento di 250 unità di personale, con qualifica non dirigenziale di III area funzionale da destinare al profilo professionale funzionario amministrativo.

Per accede occorre quindi la laurea anche in discipline giuridiche o economiche.

Un altro bando molto atteso è all’Agenzia delle Dogane che prevede 1000 nuovi posti di lavoro in tutta Italia. E’ previsto il reclutamento di diverse figure, da funzionari tecnici a dirigenti. Nello specifico sono previste: 100 unità per immediate emergenze; 20 funzionari nella Provincia di Bolzano, 200 unità da destinare alle DID del Veneto e Friuli Venezia Giulia,, Toscana, Lombardia, Umbria, Sardegna, Marche, Emilia Romagna, 700 unità con mobilità nazionale da altre PA, 58 unità di seconda Area prese da graduatorie di concorsi recentemente conclusi in altre amministrazioni; 69 dirigenti; 60 funzionari da destinare a Genova.

Il bando si svolgerà attraverso una prova selettiva, due prove scritte ed una orale. Per i requisiti si ipotizza la laurea ed in alcuni casi il diploma di scuola media superiore.

Il Ministero della Giustizia per rafforzare il personale degli uffici giudiziari e amministrativi ha in previsione altri due maxi concorsi a tempo indeterminato. Il primo prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 2700 cancellieri entro maggio 2020.

Il secondo bando invece è riservato al reclutamento di circa 400 direttori amministrativi sempre con riferimento allo stesso periodo. Al primo bando si può partecipare con il diploma, mentre al secondo bando si può partecipare soltanto se si ha una laurea attinente alle mansioni da svolgere.

Anche i Corpi di Polizia assumeranno: entro il 2023 verranno reclutate oltre 6.000 nuove unità tra Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria e Polizia di Stato. Sono attesi per novembre anche i bandi del Miur per due dei concorsi scuola più attesi: il concorso ordinario e quello straordinario per tutti i precari in nome del rinnovamento generale delle pubbliche amministrazioni

INPS: altri 1.869 nuovi funzionari

Entro fine anno, anche all'INPS si dovrebbe bandire un nuovo concorso pubblico per l’assunzione di 1.869 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato da inquadrare come funzionario. II concorso, sebbene nulla ancora sia stato reso noto, potrebbe essere aperto sia a diplomati che a laureati e non si esclude che possa riguardare anche le aree sanitarie.

Fra gli altri concorsi pubblici vi sono anche quelli del:

  • MIUR dove verranno reclutate 111 unità nel triennio 2019-2021: 95 funzionari amministrativi e informatici, 11 dirigenti e più di 400 assunzioni in diverse aree;
  • Presidenza del Consiglio dei Ministri e Protezione Civile
  • MEF che inserirà 441 unità tra cui 15 dirigenti e oltre 396 funzionari tramite scorrimento di graduatorie di vecchi concorsi;
  • Ministero degli Affari Esteri che recluterà 253 unità e 112 unità in varie aree;
  • Corte dei Conti dove sono previsti 87 funzionari e 21 magistrati referendari;
  • Ministero dell’Interno che bandirà un nuovo concorso per 800 funzionari e 130 prefetti

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto