Fa discutere il grosso ritardo riscontrato, nella pubblicazione, degli elenchi degli ammessi alla prova scritta della categoria C per diplomati, del Concorso Ripam della Regione Campania. Si auspica, che essi possano essere pubblicati nei prossimi giorni, così da poter sostenere la prova scritta nel mese di gennaio. Il presidente Vincenzo De Luca, in un intervento durante la presentazione del progetto ‘Scuola Viva’, ha anticipato che, probabilmente nel prossimo mese di dicembre, potrebbe svolgersi la seconda prova scritta per la categoria D dei laureati.

Prova scritta, cosa prevede

I candidati che hanno superato la prova preselettiva avranno accesso alla prova scritta, che sarà distinta per i profili professionali.

Quest'ultima sarà costituita da 60 domande Con risposta a scelta multipla. Tale prova è indirizzata a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie previste dal bando. Per poterla superare, occorrerà raggiungere una votazione minima di 21/30 (ventuno/trentesimi). Gli elaborati relativi alla prova, consegnati dai candidati in forma anonima, saranno custoditi in busta sigillata. In fase di correzione della prova scritta, che avverrà mediante lettori ottici e pubblicamente nella sede romana della Formez, si provvederà ad assegnare 0,50 punti per ogni risposta corretta.

Non sarà attribuito nessun punto per le risposte non date o per le risposte per la quale siano state marcate due o più opzioni. Inoltre, è prevista una decurtazione di punteggio pari a meno 0,15 punti, per le risposte errate. Gli elenchi dei candidati, che avranno superato la prova scritta saranno pubblicati, con valore di notifica, sul sito internet riqualificazione.formez.it. Inoltre, sempre sul sito della Formez, sarà pubblicato l’elenco delle sedi presso cui i candidati che hanno superato la prova scritta, potranno svolgere la fase di formazione e rafforzamento.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Concorsi Pubblici

Sul sito, sarà pubblicato l’elenco delle sedi disponibili, tra enti regionali e enti comunali. Entro sette giorni, i candidati selezionati dovranno, comunicare l’ordine di preferenza tra le sedi disponibili. La fase di tirocinio, che avrà una durata complessiva di 10 mesi (con retribuzione di 1000 euro lordi mensili), costituisce parte integrante della procedura corso-concorsuale. L’attività di formazione e rafforzamento è finalizzato alla realizzazione di un project work. La frequenza dell’attività formativa e di rafforzamento è obbligatoria e non potrà essere inferiore all’80% delle ore programmate, a pena di esclusione.

Inoltre, la fase di tirocinio prevede anche una valutazione finale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto