Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso pubblico per esami per l'assegnazione di 300 posti da notaio. Gli aspiranti potranno inviare la propria candidatura fino al 9 gennaio 2020. Il bando per accedere alla carriera notarile è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre.

Partecipazione al concorso da notaio: requisiti richiesti

È stato indetto un concorso per 300 posti da notaio da distribuire su tutto il territorio italiano. Per poter accedere alle selezioni, i candidati dovranno possedere i requisiti necessari: essere in possesso della Laurea Magistrale in Giurisprudenza e aver terminato il periodo di pratica notarile previsto dalla legge.

La novità di quest'anno prevede anche che i candidati non devono essere stati dichiarati non idonei in cinque tentativi precedenti. Fino allo scorso bando, infatti, gli aspiranti notai avevano a disposizione soltanto tre tentativi.

Per la partecipazione al bando di concorso da 300 notai, i candidati devono inviare la domanda entro il termine di scadenza, attraverso la compilazione dell'apposito modulo per via telematica messo a disposizione sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia, alla voce "Concorsi, esami, selezioni e assunzioni".

La domanda, successivamente, dovrà essere spedita o presentata presso il Procuratore della Repubblica del tribunale competente in riferimento al comune di residenza.

Prove selettive per trecento posti da notaio: il diario dell'esame scritto sarà pubblicato il 20 maggio

Il candidato dovrà, inoltre, allegare alla domanda di partecipazione il pagamento di una tassa di 51,55 euro e una marca da bollo di 16 euro.

Le prove selettive prevedono un esame scritto e uno orale. La prova scritta prevede lo svolgimento di tre elaborati: un atto tra vivi, un atto di ultima volontà e un atto di diritto commerciale.

L'esame orale è previsto solo per i candidati che supereranno la prova scritta ed è strutturato in tre prove che verteranno sulle seguenti materie:

  • Diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione
  • Disposizioni riguardanti i tributi degli affari
  • Disposizioni degli archivi notarili e sull'ordinamento del notariato

L'Amministrazione provvederà alla verifica d'ufficio della condotta incensurabile e della moralità dei candidati che supereranno la prova orale.

Sarà inoltre accertata l'assenza di precedenti penali, di interdizione, di inabilitazione e declaratorie di fallimento.

Il diario delle prove scritte verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 maggio 2020. Le domande pervenute oltre la data di scadenza del bando, 9 gennaio, non saranno prese in considerazione.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!