Nel 2020 sono previste nuove assunzioni nella Pubblica Amministrazione. Il Decreto Fiscale approvato nei giorni scorsi, infatti, autorizza 800 posti di lavoro presso le agenzie fiscali. Circa 500 saranno gli inserimenti previsti all'interno dell'Agenzia delle Entrate e altri 300 saranno assunti presso l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Come ormai noto, l'Agenzia delle Entrate è un ente pubblico alle dirette dipendenze del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Si occupa dei servizi inerenti all'amministrazione, alla riscossione e al contenzioso tributario in relazione ai tributi diretti e dell'imposta sul valore aggiunto.

Inoltre, è l'agenzia che interviene nel controllo di errori in materia fiscale e svolge funzioni di accertamento contro l'evasione fiscale. Cosa assai diversa, invece, l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che gestisce il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise, oltre a regolare il comparto del gioco pubblico in Italia. Inoltre, svolge la funzione di verifica degli adempimenti cui sono tenuti i concessionari ed esercita un'azione mirata al gioco illegale. Tra le principali attività dell'Agenzia delle Dogane, anche il controllo sulla produzione, distribuzione e vendita di tabacchi lavorati ed assicurare il regolare flusso delle imposte derivante dalla vendita di tabacchi.

Previste assunzioni per 800 unità nel 2020

Il dl fisco è stato approvato dal Senato il 17 dicembre scorso ed entrerà in vigore il giorno successivo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Tuttavia, sono previste diverse assunzioni mediante due nuovi concorsi che con molta probabilità saranno banditi nel 2020 e che creeranno 800 nuovi posti di lavoro. Un passo decisamente fondamentale compiuto dal Governo allo scopo di fronteggiare l'evasione fiscale.

I bandi, infatti, potrebbero essere pubblicati già nel 2020 e riguarderebbero 500 unità da inserire presso l'Agenzia delle Entrate e altre 300 unità presso l'Agenzia delle Dogane, di cui circa 200 risorse saranno inserite nell'Area II, terza fascia retributiva e altre 100 unità saranno inserite per i profili professionali dirigenziali, prima fascia retributiva. Intanto, a partire da luglio 2020 saranno avviati anche i 120 tirocini della durata di 6 mesi con finalità di assunzione a tempo indeterminato presso l'Agenzia delle Entrate.

Intervento di 100 milioni di euro per il potenziamento dell'organico

Stando a quanto riporta il quotidiano "Il Giornale di Sicilia", il piano di potenziamento voluto dal Governo, che porterà ad un notevole aumento degli organici è stato possibile grazie ad un intervento di circa 100 milioni di euro che sono stati recuperati con il ripescaggio di risorse stanziate in fondi e mai utilizzate. Parte di queste risorse, infatti, potranno essere reinvestite per salvare l'occupazione e rifinanziare gli ammortizzatori sociali. L'intervento mirato alla lotta all'evasione fiscale, inoltre, potrebbe consentire allo Stato il recupero di circa 3 miliardi di euro derivante dalle imposte non pagate.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!