Il Ministero della Giustizia ha emanato un concorso pubblico per l'assunzione di 300 unità di personale nel ruolo di notaio. Per poter prendere parte alla selezione è necessario essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell'Unione europea, ed entro la data di scadenza aver compiuto il 21esimo anno di età e non aver compiuto il 50esimo anno di età. Oltre ai requisiti generali è richiesto il conseguimento: del diploma di laurea in giurisprudenza o laurea specialistica o magistrale e il compimento dell'ordinata pratica notarile.

È altresì indispensabile che nei precedenti cinque concorsi per l'assunzione di notai, i concorrenti non siano stati dichiarati non idonei.

Dove consegnare la domanda

L'istanza, indirizzata al 'Procuratore della Repubblica', deve essere inoltrata, entro il prossimo 9 gennaio 2020, tramite compilazione del form on-line, presente nel portale del Ministero Giustizia: giustizia.it, alla voce 'strumenti - concorsi, esami, selezioni e assunzioni', oppure a mezzo raccomanda con ricevuta di ritorno. All'istanza deve essere allegata, una marca da bollo di Euro 16,00.

L'esame sarà suddiviso in tre prove scritte e tre prove orali: le prime consisteranno nella compilazione di un atto di ultima volontà e due atti tra vivi compreso uno di diritto commerciale. Per quanto concerne la prova orale, l'esame riguarderà gruppi di materie inerenti al diritto commerciale, civile e volontaria giurisdizione, con particolare riferimento alle pratiche notarili e disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi notarili.

Documentazione per la nomina

I candidati che avranno superato entrambe le prove dovranno fa pervenire al Ministero della giustizia – Direzione generale della giustizia civile, i suddetti documenti: l’atto di nascita con l'informazione di eventuali ulteriori nomi; il diploma in copia originale della laurea in giurisprudenza o del titolo riconosciuto equipollente; il certificato di compiuta pratica notarile e il certificato medico, che accerti lo stato fisico del candidato.

Sono invece dispensati dalla presentazione della documentazione, quei soggetti che appartengono al personale di ruolo di una Amministrazione dello Stato e i concorrenti che siano risultati idonei in un precedente concorso per suddetta professione. Ricordiamo che la graduatoria generale sarà costituita, in base al punteggio assegnato a ciascun concorrente. Per ogni eventuale informazione è possibile reperire il testo completo del concorso, nel sito giustizia.it.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!