Durante una trasmissione radiofonica su Radio 1 Rai, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo ha sottolineato la necessità di integrare l'organico dell'Inail - Istituto Nazionale Assicurazioni e Infortuni sul Lavoro - attraverso l'assunzione di nuovo personale: "Presenterò un emendamento governativo al Milleproroghe per l’assunzione di nuovo personale INAIL" ha sentenziato al riguardo la Catalfo.

È sulla base del soddisfacimento di questa esigenza che, a detta della Ministra, nelle prossime settimane dovrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo bando di concorso, che condurrà all'assunzione di 150 nuovi ispettori.

Bando di concorso in arrivo nelle prossime settimane

Come già precedentemente anticipato, durante la trasmissione radiofonica andata in onda su Radio 1, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha dichiarato l'intenzione di proporre un emendamento al decreto Milleproroghe, specificando che sono già state decise 150 assunzioni per l'Inail.

Secondo quanto affermato dal Ministro Catalfo, le nuove assunzioni sono funzionali ad incrementare ulteriormente la sicurezza sul lavoro, tema che a detta della Ministra necessita di una maggiore attenzione e sensibilizzazione.

Probabili requisiti di partecipazione

Come specificato dal Ministro durante la trasmissione, il bando di concorso in uscita dovrebbe riguardare gli ispettori del lavoro, nella misura di 150 unità, da inquadrare nell'area III, fascia economica F1.

Ovviamente per conoscere nel dettaglio i requisiti di partecipazione sarà necessario attendere la pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale e sul sito dell'Inail.

Tuttavia, tenendo conto dei requisiti richiesti dei concorsi precedenti relativi alle posizioni di ispettore del lavoro, è possibile ipotizzare che venga richiesto il possesso del titolo di laurea in una delle seguenti discipline:

  • Giurisprudenza,
  • Scienze della pubblica amministrazione,
  • Teorie e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica,
  • Scienze dei servizi giuridici,
  • Scienze Politiche.

In via ipotetica, tenendo conto di quanto avvenuto nelle procedure concorsuali precedenti e relative alla medesima figura, è possibile supporre che le prove da sostenere verteranno su materie inerenti al:

  • diritto costituzionale, amministrativo e civile,
  • diritto del lavoro e legislazione sociale,
  • diritto commerciale e contabilità pubblica,
  • diritto dell'Unione Europea,
  • elementi di diritto processuale civile e penale,
  • disciplina relativa alla sicurezza sui luoghi di lavoro,
  • ordinamento e attribuzioni dell'Inail.

Modalità di candidatura

Sarà necessario attendere la pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale per poter conoscere nel dettaglio la procedura di invio della domanda di partecipazione.

Il bando dovrebbe essere pubblicato nelle prossime settimane e probabilmente sarà consultabile anche dal sito web dell'Inail, nella sezione Bandi Attivi.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!