Concorso pubblico della Polizia di Stato per l’assunzione di 1650 allievi agenti. Il bando, indetto con decreto del Capo della Polizia del 29 gennaio 2020, è stato pubblicato, oltre che sul sito istituzionale del corpo, sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 31 gennaio 2020. La partecipazione è aperta a candidati civili in possesso degli specifici requisiti richiesti che potranno inviare la domanda di partecipazione alla selezione per esami fino alla scadenza del 2 marzo 2020.

Requisiti e domanda per il concorso Polizia di Stato 2020: 1650 assunzioni per diplomati

I requisiti richiesti per la presentazione della domanda al concorso per 1650 allievi della Polizia di Stato prevedono il possesso della cittadinanza italiana, del diploma di scuola media superiore ed un’età compresa tra i 18 anni compiuti ed i 26 anni non compiuti. Oltre ai requisiti di base per l'accesso ai concorsi pubblici, richiesti, inoltre, la condizione di pieno godimento dei diritti civili e politici, il possesso di qualità morali e di condotta idonee allo svolgimento della funzione, come previsto dall’articolo 35 comma 6 del decreto legislativo 165/2001, e dell’idoneità fisica, psichica e attitudinale necessaria allo svolgimento dei compiti previsti dalla funzione che saranno oggetto di accertamento d’ufficio da parte dell’Amministrazione.

La domanda di partecipazione al concorso potrà essere inviata utilizzando esclusivamente la procedura on line predisposta sul sito “concorsionline.poliziadistato.it”, a partire dalle ore 00.00 del 1° febbraio 2020 e fino alla scadenza fissata alle ore 23.59 del prossimo 2 marzo 2020. L’accesso alla procedura informatica sarà possibile previa autenticazione attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) oppure la Carta d’Identità elettronica (CIE) rilasciata dal Comune di residenza.

Il candidato dovrà essere in possesso di un indirizzo PEC (posta elettronica certificata) personale che dovrà essere utilizzato per tutte le comunicazioni relative al concorso.

Prove di esame per il concorso Polizia di Stato

Le prove di esame per il concorso della Polizia di Stato prevedono lo svolgimento di una prova scritta, data e luogo di svolgimento della quale saranno comunicati attraverso pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 14 aprile 2020.

Tale prova sarà costituita da un test a risposta multipla, composto da domande estratte in modo casuale sulla base di una banca dati che sarà pubblicata sul sito della Polizia di Stato almeno venti giorni prima della data di svolgimento della prova.

I primi 3300 classificati, in base alla graduatoria risultante dalla prova scritta, saranno convocati per le prove di accertamento dell’efficienza fisica. I candidati risultati idonei secondo i parametri riportati all’articolo 11 del bando di concorso, saranno sottoposti agli accertamenti psico-fisici che prevedono un esame clinico generale oltre a prove strumentali e di laboratorio.

I 1650 candidati vincitori del concorso in base alla graduatoria finale, saranno ammessi al corso di formazione per allievi agenti della Polizia di Stato, al termine del quale saranno assegnati in sedi di servizio fuori dalle Regioni di origine, di residenza e limitrofe.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!