Nella Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato un primo bando nella Regione Toscana che mette a disposizione 89 posti di funzionario amministrativo, categoria D. Si tratta di un importante opportunità per chi vuole lavorare come dipendente regionale in Toscana. Ciò perché, come ha dichiarato l'assessore regionale al personale Vittorio Bugli, verranno emanati concorsi per assumere 310 nuovi unità dato che nel prossimo anno sono attesi almeno 338 pensionamenti. Un secondo concorso per 84 posti da assistente amministrativo, profilo C ( con diploma di scuola media superiore) sarà pubblicato sul Bollettino ufficiale fra poche settimane.

E poi sarà la volta di profili più tecnici e specifici. Vediamo quali sono, per questo primo concorso, i termini di scadenza, i titoli per l’accesso alla procedura e l’iter della selezione.

Regione Toscana: bando per 89 posti di funzionario amministrativo

La domanda di partecipazione al concorso della Toscana per 89 funzionari amministrativi a tempo indeterminato deve essere presentata con le modalità telematiche entro le ore 12:00 del 6 marzo. Si evidenzia che 10 posti sono interamente riservati alle categorie protette (legge 12 marzo 1999, n.

68). Per partecipare al bando occorre essere in possesso di un diploma di laurea triennale/specialistica/magistrale/ afferente l’area sociale, scientifica, umanistica, secondo la classificazione MIUR.

Prove d'esame e iter della selezione

Le prove d’esame consistono in una prova preselettiva, una prova scritta e una prova orale. Il diario delle prove d'esame sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 12 marzo 2020.

I candidati che si collocano nei primi 300 posti in graduatoria, sono ammessi alla prova scritta. La prova scritta consisterà in un elaborato scritto e/o questionario a risposte aperte sulle seguenti materie: diritto amministrativo, diritto dell'unione europea, diritto costituzionale, diritto regionale, contabilità pubblica e regionale. La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, sulle seguenti materie: rapporto di lavoro alle dipendenze della PA, strumenti applicativi informatici di base e strumenti web; verifica della conoscenza della lingua inglese.

Lo stipendio medio del funzionario si aggira intorno ai 26mila lordi euro l'anno. Si ricorda che a livello comunale sono stati pubblicati nel Comune di Sesto Fiorentino un bando per 45 collaboratori amministrativi e nel comune di Grosseto un bando per 10 istruttori. La scadenza è fissata rispettivamente al 13 febbraio e al 17 febbraio. Tali concorsi sono tutti a tempo indeterminato.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!