Nella Gazzetta ufficiale n° 104 de 21 aprile è stato pubblicato il nuovo decreto Scuola che disciplina le modalità di espletamento del bando di concorso ordinario. Il bando ordinario per la scuola secondaria di I e II grado dovrebbe infatti uscire a fine aprile. Vediamo quindi i dettagli del decreto scuola.

Concorso ordinario secondaria, posti e requisiti

Tutti coloro che sono in possesso dei requisiti potranno presentare la domanda solo dopo la pubblicazione del bando in G.U., e per i successivi 30 giorni. Il concorso assegnerà circa 25mila posti per docenti, da suddividere tra posto comune e sostegno.

Per quanto riguarda i requisiti per gli insegnanti su posto comune, è necessario essere in possesso di:

  • l'abilitazione specifica sulla classe di concorso o la laurea (magistrale o a ciclo unico) attinente con le classi di concorso vigenti
  • il conseguimento dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche o l'abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione.

Per i posti ITP è richiesto il diploma di maturità. Per i posti su sostegno si richiede invece il titolo di abilitazione e il diploma. Il concorso è indetto su base regionale. Ciascun candidato può concorrere in una sola regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonché per le distinte e relative procedure sul sostegno.

Prove concorsuali: eventuale preselettiva computer based

Le prove concorsuali, salvo diverse indicazioni dovrebbero effettuarsi in autunno, secondo nuove modalità che serviranno a rendere più veloci e semplici i concorsi pubblici in risposta all’emergenza sanitaria. Anche le prove del concorso ordinario infanzia e primaria si dovrebbero svolgere in autunno.

All'articolo 8 e 4 del decreto è prevista la possibilità di un'eventuale prova preselettiva qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati superi quattro volte il numero dei posti disponibili e comunque, sia non inferiore a 250. Tale prova sarà svolta infatti con modalità computer-based e mirerà all'accertamento delle capacita' logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica, della lingua inglese almeno al livello B2.

La valutazione della prova preselettiva, ove prevista, sarà effettuata assegnando un punto a ciascuna risposta esatta, zero punti alle risposte non date o errate. Alla prova scritta sarà ammesso un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso nella singola regione per ciascuna procedura. Sono previste due prove scritte ed una prova orale.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!