L'Università degli Studi di Milano ha indetto due nuovi bandi pubblici, volti al reclutamento di 13 unità di personale da impiegare in vari profili professionali. Il primo bando riguarda l'assunzione di 9 unità di personale da inserire nel ruolo di supporto amministrativo; il secondo bando è destinato all'inserimento di 4 unità di personale da impiegare nel ruolo di supporto contabile. Gli interessati potranno inviare le domande di partecipazione entro la mezzanotte del 6 luglio 2020.

I requisiti per partecipare

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età pari o superiore ai 18 anni;
  • titolo di studio, diploma di istruzione di secondo grado;
  • idoneità fisica all'impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari (per i nati fino al 1985).

Concorso Unimi: la domanda

La domanda di ammissione al concorso potrà essere trasmessa esclusivamente per via telematica, attraverso l'indirizzo Pec dell'Università degli Studi di Milano.

Alla domanda occorrerà allegare: copia fronte/retro di un documento d'identità; l'attestato di avvenuto versamento di 10,00 euro in favore dell'Università degli Studi di Milano, indicando obbligatoriamente nella causale la seguente dicitura: “contributo per la partecipazione al concorso codice 21029”.

Prove concorsuali

L'Università degli Studi di Milano si riserva la facoltà di sottoporre i candidati a una preselezione qualora il numero delle domande ricevute sia superiore alle attese. Saranno ammessi a sostenere la prima prova del concorso i candidati che, effettuata la preselezione, risulteranno collocati in graduatoria entro i primi 60 posti.

Le prove concorsuali si articoleranno in una prova scritta e in una prova orale, nel dettaglio:

  • prova scritta a contenuto teorico pratico, potrà essere svolta mediante l’utilizzo del pc, con software Microsoft Word e avrà come oggetto materie al profilo inerenti il profilo professionale da ricoprire;
  • prova orale, verterà sulle materie della prova scritta. Sarà inoltre accertata la buona conoscenza della lingua inglese e le conoscenze informatiche richieste nel bando. Inoltre, sarà accertata la capacità del candidato di collegare aspetti teorici con la soluzione di casi pratici, oltre a valutare l'attitudine a ricoprire i posti messi a bando.

Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato una votazione di almeno 21/30 o equivalente nella prima prova.

Per ulteriori dettagli circa le modalità di invio della domanda è necessario consultare i bandi in Gazzetta ufficiale.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!