L'Inps, Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, ha pubblicato un bando di concorso funzionale all'attribuzione di borse di studio in favore di specifiche categorie di soggetti, nell'ambito del progetto Supermedia 2020.

L'iniziativa è rivolta a figli e orfani di:

  • iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici;
  • iscritti alla Gestione assistenza magistrale;
  • dipendenti di Poste Italiane ed ex dipendenti Ipost.

Progetto Supermedia: previste 9.800 borse di studio

Come già anticipato, le borse di studio messe a concorso dall'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale saranno 9.800 e verranno così ripartite:

  • 1.100 per la gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, in riferimento all'ultimo anno di scuola secondaria di primo grado;
  • 800 per la gestione assistenza magistrale, in riferimento all'ultimo anno di scuola secondaria di primo grado;
  • 3.600 per la gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali; in riferimento ai primi quattro anni di scuola superiore;
  • 1.800 per la gestione assistenza magistrale, in riferimento ai primi quattro anni di scuola superiore;
  • 1.700 per la gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, in riferimento all'ultimo anno di scuola superiore;
  • 700 per la gestione assistenza magistrale, in riferimento all'ultimo anno di scuola superiore;
  • 100 per la gestione ex Ipost, in riferimento all'ultimo anno di scuola superiore.

Il valore della borsa di studio varia da un minimo di 750 fino ad un massimo di 1.300 euro: per conoscere il valore della borsa di studio, relativamente alla categoria a cui si appartiene, si invitano gli interessati a consultare l'apposita tabella contenuta nel bando del progetto Supermedia.

Modalità di invio della domanda

Per poter inviare la propria domanda, è necessario che il soggetto interessato sia iscritto al sito dell'Inps e che disponga del PIN dispositivo , necessario per l'accesso a tutti i servizi messi a disposizione dall'Istituto.

Il PIN potrà essere richiesto entro il 30 settembre, sia online, sia tramite un contact centre, sia presso una delle sedi Inps.

A partire dal primo ottobre, invece, l'Istituto non rilascerà più nuovi PIN, ma avrà inizio una fase di passaggio dal PIN Inps allo SPID, Sistema Unico di Identità Digitale, valido per l'accesso a tutti i servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione.

Le domande di partecipazione al progetto potranno essere inviate dal 21 settembre ore 12.00, fino al prossimo 21 ottobre 2020.

Tutti i candidati interessati a partecipare sono caldamente invitati a consultare il bando del progetto Supermedia, reperibile sul sito web dell'Inps.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!