Tra gli ultimi Concorsi Pubblici c'è quello indetto dal Ministero della Giustizia per 976 assunzioni di allievi agenti nella Polizia Penitenziaria. Il bando in questione, riservato ai volontari in ferma prefissata (VFP1 e VFP4), è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale Concorsi ed Esami, n.80 del 13 ottobre 2020. Le domande per partecipare alla selezione potranno essere inviate entro la scadenza fissata al prossimo 12 novembre.

Assunzioni Ministero Giustizia, requisiti per il concorso Polizia Penitenziaria

Possono accedere al concorso per 976 allievi agenti di Polizia Penitenziaria (732 uomini e 244 donne) i volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1), con almeno sei mesi di servizio alla data di scadenza oppure collocati in congedo al termine del periodo di ferma annuale, e ai volontari in ferma prefissata di 4 anni (VFP4), siano essi in servizio o in congedo.

Oltre a questo fondamentale requisito, i candidati dovranno inoltre essere in possesso di quelli normalmente previsti per le Offerte di lavoro nel Corpo di Polizia Penitenziaria, vale a dire:

  • Cittadinanza italiana;
  • Età minima di 18 anni compiuti e massima di 28 non compiuti; (il limite massimo dell’età può essere ampliato, fino ad un massimo di tre anni, per una durata pari al servizio militare effettivamente prestato);
  • Diploma di scuola media inferiore;
  • Pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • efficienza fisica e idoneità attitudinale, fisica e psichica necessarie per il servizio di polizia

Domanda e prove di esame del concorso per 976 agenti di Polizia Penitenziaria

La domanda per partecipare al concorso dovrà essere inviata esclusivamente in modalità telematica attraverso la compilazione del form predisposto sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia all’indirizzo web giustizia.it.

La data di scadenza per l’invio delle candidature è il 12 novembre 2020.

Le prove di esame del concorso per 976 agenti di Polizia Penitenziaria prevedono una prima prova scritta, basata su domande a risposta sintetica o test a scelta multipla, su argomenti di cultura generale o riferite ai programmi della scuola dell'obbligo.

Solo i candidati che avranno superato la prova scritta e risulteranno, in base alla risultante graduatoria, classificatisi tra i primi 1464 uomini e le prime 488 donne, potranno accedere alle successive prove per l’accertamento dell’efficienza fisica e psico attitudinale. I requisiti minimi richiesti per il superamento di tali prove sono elencati agli articoli 12, 13 e 14 del bando di concorso, consultabile sia sulla Gazzetta Ufficiale che sul sito del Ministero della Giustizia.

I candidati dichiarati vincitori del concorso in base alla graduatoria finale, saranno nominati allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria e ammessi alla frequenza del relativo corso di formazione.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!