È stato pubblicato l’atteso concorso per cancellieri del ministero della Giustizia. Annunciato da diversi mesi, il bando è stato inserito nella Gazzetta ufficiale - 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami – n°95 dell’11 dicembre. Sono disponibili 2.700 posti suddivisi tra gli uffici giudiziari di tutta Italia. I candidati potranno presentare domanda entro la scadenza del 10 gennaio 2021 se in possesso del diploma di scuola superiore e di altri titoli specificati di seguito.

Requisiti, domanda e posti per il concorso cancellieri del ministero della Giustizia

Per poter presentare domanda per il nuovo concorso cancellieri del ministero della Giustizia sono richiesti, innanzitutto, i soliti requisiti necessari per le Offerte di lavoro nella pubblica amministrazione che devono essere posseduti alla data della scadenza per l’invio della domanda, vale a dire:

  • Età minima 18 anni;
  • Cittadinanza italiana o di altro Stato Ue;
  • Pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • Idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni richieste dalla posizione di cancelliere;
  • Non aver riportato condanne penali;
  • Non essere stato destituito, in precedenza, da un impiego pubblico.

Per quando riguarda i titoli, il bando di concorso in questione richiede, oltre al già precisato diploma di scuola superiore quinquennale, il possesso di uno tra i seguenti titoli:

  • Tre anni di servizio nell’amministrazione giudiziaria;
  • Almeno un anno nella funzione di magistrato onorario;
  • Due anni di iscrizione all’albo degli avvocati;
  • Cinque anni di servizio nel ruolo odi ispettore delle forze di polizia;
  • Cinque anni scolastici di docenza presso scuole secondarie di secondo grado nella classe di concorso A-46 Scienze giuridico-economiche.

Gli aspiranti cancellieri in possesso dei suddetti requisiti potranno presentare domanda in modalità telematica utilizzando il modulo predisposto sul sito del ministero della Giustizia, entro il prossimo 10 gennaio, trentesimo giorno dalla pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta ufficiale.

La ripartizione dei posti disponibili presso le Corti di Appello e gli uffici dell’Amministrazione centrale degli uffici giudiziari è riportata nell’articolo 1 del bando. Potrà essere inoltrata domanda solo per una delle sedi disponibili.

Valutazione titoli e prove di esame del concorso per 2700 cancellieri

La selezione dei candidati avverrà per titoli ed esame orale con l’assegnazione di punteggi complessivi che daranno origine alla graduatoria valida per le assunzioni. Saranno ammessi a sostenere l’esame orale un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ciascun distretto giudiziario, in base ai punteggi risultanti dai titoli posseduti.

L'esame orale si svolgerà attraverso un colloquio volto a verificare la preparazione dei candidati sulle seguenti materie:

  • elementi di diritto amministrativo;
  • elementi di ordinamento giudiziario;
  • elementi di diritto processuale civile e penale;
  • nozioni sui servizi di cancelleria.

Sarà inoltre accertata la conoscenza della lingua inglese, almeno al livello B1, le competenza digitali e la conoscenza delle più diffuse tecnologie informatiche.

I candidati che, in base alle graduatorie finali, risulteranno vincitori del concorso, saranno assunti a tempo indeterminato nel profilo di cancelliere esperto e inquadrati nell'Area funzionale seconda, fascia economica F3, nei ruoli del personale del ministero della Giustizia.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!