Nella Gazzetta Ufficiale n. 18 del 5 marzo 2021 è stato pubblicato dal Ministero della difesa un nuovo concorso aperto ai civili per il reclutamento di 438 Allievi Marescialli da ammettere al 24° concorso biennale nell’Esercito, nella Marina Militare e nell'Aeronautica Militare. Sono però previste riserve di posti a favore di: coniuge e dei figli superstiti, del personale e delle Forze di Polizia e delle Forze Armate deceduto in servizio e per causa di servizio.

Bando Allievi Marescialli: quali i requisiti e come partecipare

Per poter partecipare a tale bando è necessario avere uno dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana; aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di II grado, godere di diritti politici; e civili, non aver ancora compiuto i 26 anni d'età, elevati a 28 per chi ha prestato servizio militare.

Necessaria poi l’idoneità psico-fisica al servizio militare incondizionato e la condotta incensurabile. Bisogna anche aver riportato esito negativo agli accertamenti per l’abuso di alcool o di sostanze stupefacenti. C'è tempo fino al 6 aprile per presentare domande esclusivamente online tramite il portale concorsi del Ministero della Difesa accessibile al sito concorsi.difesa.it. Per accedere al portale occorrerà registrarsi: con SPID o email, fornendo numero di cellulare e documento di riconoscimento.

Le varie prove da sostenere nell'Esercito

Il concorso per allievi marescialli prevede prove differenti a seconda del profilo scelto. Per quanto riguarda il bando nell'Esercito sono previste le seguenti prove: verifica delle qualità culturali e intellettive, verifica della conoscenza della lingua inglese e dell’efficienza fisica.

Le prove di efficienza fisica potranno prevedere l’espletamento di esercizi obbligatori ovvero facoltativi. Il mancato superamento degli esercizi facoltativi non determinerà l’esclusione dal concorso. Seguirà poi un accertamento dell’idoneità attitudinale e dell’idoneità psico-fisica. I vincitori saranno convocati rispettivamente presso la Scuola Sottufficiali dell’Esercito per essere sottoposti al tirocinio di 4 settimane che si svolgerà a cura dalle competenti Commissioni.

Al termine del tirocinio, i primi concorrenti, scelti in base alla graduatoria di merito, saranno ammessi ai corsi regolari, coronando il sogno di diventare Allievi Marescialli dell’Esercito Italiano.

Le prove nella Marina Militare e nell'Aeronautica

Le prove previste nella Marina Militare consistono sempre nella verifica delle qualità culturali e intellettive; accertamento dell’idoneità psico–fisica e dell’idoneità attitudinale; prove di verifica dell’efficienza fisica, prova scritta di selezione per il reclutamento delle professioni sanitarie.

Anche in questo caso viene previsto un tirocinio presso la Scuola sottufficiali della Marina Militare. Per quanto riguarda il concorso per Allievi Marescialli Militare viene prevista una prova per la verifica delle qualità culturali e intellettive; accertamento dell’idoneità psico–fisica e il tirocinio presso la Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare. Lo stipendio di un Maresciallo ammonta all’incirca a 20.853 euro lordi all’anno circa. Mensilmente, dunque, lo stesso aggira attorno ai 1.500 euro lordi, senza considerare eventuali indennità. Per tutti i dettagli sulle prove d’esame si può leggere il bando e gli allegati che sono presenti all’interno dello stesso.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!