Il Lecce, dopo la sconfitta nella semifinale dei play off di Lega Pro contro il Foggia, punta a ripartire subito, anche con nuovi soci. La società, dopo aver ripianato circa 3 milioni di euro di debiti, come spiegato dal Presidente Onorario Sticchi Damiani in conferenza stampa, ha subito voluto investire sull'aspetto tecnico, trovando l'accordo con l'esperto direttore sportivo Mauro Meluso. Proprio Meluso, che arriva da Cosenza ed è pronto per firmare un contratto biennale, dovrebbe essere presentato nel prossimo week end ed il suo ruolo sarà decisivo per la scelta dell'allenatore. Al proposito, i nomi che si fanno sui social network sono tanti, anzi tantissimi, ma realmente le piste che il Lecce starebbe seguendo in queste ore sono tre: la conferma di Braglia (che Meluso conosce bene per aver già lavorato insieme), l'arrivo di un mister navigato come Pasquale Padalino oppure, ma sembra di più difficile realizzazione, l'arrivo di Eugenio Corini.

Tre allenatori in corsa per la panchina

Padalino 50%: tra le varie soluzioni, è al momento quella più probabile. La gazzetta.it ha anche parlato di un'offerta del Lecce su base biennale. Insomma, lo stesso contratto (biennale) che ha firmato Meluso. Si tratterebbe di un nuovo percorso da intraprendere con personaggi importanti per la Lega Pro.

Braglia 25%: il carattere molto duro del mister ed alcune scelte poco condivisibili, soprattutto nella parte finale della stagione, hanno lacerato il suo rapporto con buona parte della tifoseria leccese. Di questo dovrà tener conto Meluso nella sua scelta. L'ipotesi Braglia è di difficile realizzazione, ma non del tutto scartata. Anzi, se l'accordo con Padalino dovesse saltare pare che sia proprio il tecnico toscano la seconda scelta.

I migliori video del giorno

Corini 15%: il nuovo direttore sportivo giallorosso, Mauro Meluso, ha già lavorato con Corini a Frosinone e l'idea di piazzarlo sulla panchina giallorossa sembra intrigarlo. I contatti pare ci siano già stati, ma al momento sembra in vantaggio la soluzione Padalino. Corini attende la proposta. Una chiamata da Lecce sarebbe comunque affascinante per lui.

Altri 10%: in questi casi, è saggio considerare sempre un margine di sorpresa che, a dire il vero, al momento è molto basso, appunto non più del 10%. La soluzione Padalino tiene testa e l'allenatore dovrebbe rispondere in settimana. Insomma, il Lecce è pronto a ripartire. La piazza leccese merita altre categorie. #Serie C #Sport Lecce