Oltre 500 istituzioni scolastiche di tutta Italia hanno aderito al bando pubblico lanciato dal Dipartimento Pari Opportunità con fondi pari a 5 milioni di euro a disposizione per iniziative educative previste dal “Piano d’azione straordinario contro violenza sessuale e di genere”.

Il bando in questione prende origine da un più ampio progetto di sensibilizzazione e prevenzione concordato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca al fine di far accostare gli studenti alla prevenzione e al contrasto della violenza nelle sue svariate forme, fisiche, verbali e anche digitali.

Le proposte progettuali delle scuole sono state inviate mediante il portale dedicato al bando, ‘Monitor440scuola’, evidenziando in tal modo come la #Scuola possa essere il primo presidio della legalità e del confronto, sottolineando inoltre come docenti e studenti possano collaborare al contrasto della violenza sessuale e di genere attraverso l'impegno, idee creative e una grande sensibilità di base.

Le Scuole Debulizzate vincono il bando a Lecce

Pubblicato il 14 novembre 2016, il bando ha permesso di finanziare ben 90 progetti tra cui quello delle “Scuole Debullizzate”, vale a dire il progetto presentato dal prolifico Istituto “Galilei-Costa” di Lecce in collaborazione con altri dieci istituti comprensivi del territorio. Alla base del progetto ideato dal Movimento MaBasta c'è la sperimentazione e la successiva realizzazione di un modello comportamentale originale, una figura simbolo della lotta al #bullismo e alla sopraffazione che a volte, purtroppo, persiste nelle scuole, come la cronaca nazionale spesso riporta. Per introdurre questo modello di azione positivo e virtuoso, le Scuole Debullizzate lanceranno diverse iniziative particolari e innovative come l'introduzione in ogni classe e nelle scuole dei Bulliziotti e delle Bulliziotte, le BulliBox e i centri di ascolto digitale per raccogliere eventuali segnalazioni circa episodi di bullismo o violenza.

I migliori video del giorno

Il progetto è stato finanziato con 89mila euro.

MaBasta bullismo

Creatori del progetto presentato e vincitore del bando sono i ragazzi del movimento MaBasta, studenti del Galilei-Costa di Lecce che nel febbraio 2016 hanno deciso di creare un movimento specifico attorno al loro attivismo dinamico e propositivo con iniziative volte a prevenire il bullismo per eliminarlo del tutto. Tante le loro iniziative tra cui #mabastachallenge, una serie di piccoli video in cui tutte le ragazze e i ragazzi urlano "MABASTA" per diffondere il messaggio in occasione della prima "Giornata nazionale contro il bullismo nelle scuole", il confronto alla Città del Libro di Campi Salentina sul tema del bullismo e cyberbullismo e tante altre iniziative che li hanno portati anche fuori dalla Puglia. Non ultimo, uno dei membri del movimento, Giorgio, è stato insignito del titolo di "Alfiere della Repubblica" dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per i valori da lui espressi nonostante la giovanissima età come l'impegno civile, il rispetto delle istituzioni e la grande maturità nell'affrontare temi importanti e cercare di contrastare fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

Un esempio per tutti questi giovani ragazzi pieni di grinta e passione! #Sport Lecce