Audi (che a breve lancerà la nuova Audi TT) si proietta al futuro. E lo fa in una maniera piuttosto decisa, introducendo tecnologie e supporti al guidatore tipici di quell'auto del futuro, quelli che sempre immaginiamo ma che difficilmente si tramutano in realtà. La casa automobilistica tedesca, precisamente con sede ad Ingolstadt, vuole lasciare tutti gli amanti dell'auto a bocca aperta, lanciando una versione della fortunatissima Audi A8 con tecnologia per la guida autonoma e un sistema di car sharing avanzato che prevede la condivisione in cooperativa della macchina fra più persone contemporaneamente.

Per quanto concerne la prima novità tecnologica (quella, cioè, relativa alla guida autonoma), Audi fa sapere come la stessa sia già stata collaudata con successo in strada negli Stati Uniti. Il problema principale, arrivati a questa fase, si riferisce all'aspetto normativo circa la possibilità di poter introdurre una simile tecnologia nel panorama automobilistico internazionele. Pertanto la casa automobilistica tedesca conferma come ci sia la necessità di leggi chiare che permettano l'effettivo utilizzo di questa tecnologia sulle auto in circolazione. Un' auto in grado di guidare in maniera autonoma, infatti, necessita di un quadro normativo che regoli tutta una serie di fattispecie che al momento non sono affatto considerate. 

Audi, inoltre, vuole stupire tutti gli automobilisti con una ulteriore novità tecnologica, questa volta sul fronte del car sharing.

Va detto come questo esuli dagli attuali paradigmi del car sharing puntando, invece, su un sistema nuovo di condivisione dell'auto: osservando le abitudini di guida e gli spostamenti delle persone coinvolte nella condivisione, una specifica app sarà in grado di  programmare degli spostamenti più efficienti, nel senso che si coinvolgeranno più persone all'interno della stessa vettura.

Per essere sempre aggiornati sul mondo dei motori (come la nuona Ford S-Max) non esitate a cliccare sul tasto 'Segui' in alto a questa pagina

Segui la nostra pagina Facebook!