Sei anni dopo la prima generazione, la punta di diamante della casa di Sant’Agata Bolognese si rinnova profondamente, introducendo moltissime novità sia a livello estetico che meccanico. La nuova lamborghini Aventador S, così si chiamerà, andando a perdere la denominazione LP700-4 del precedente modello, sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2017 ad un prezzo, per il mercato europeo, di 281.555 euro, ed inizialmente verrà commercializzata con carrozzeria coupé in attesa delle versioni Roadster e SV.

Propulsore

Solamente due cose sono rimaste inalterate rispetto alla precedente Aventador: la trazione integrale e il cambio automatico a sette rapporti ISR. Sotto il cofano, o meglio, dietro il pilota, il V12 aspirato da 6.5 litri guadagna quaranta cavalli, raggiungendo quota 740 cavalli e 690 Nm, ottenuti intervenendo sul sistema di fasatura variabile VVT e sul sistema di aspirazione VIS. L’impianto di scarico a tre terminali di uscita è stato alleggerito del 20%, mentre l’intervento del limitatore è stato spostato da 8350 giri/min a 8500 giri/min, così da sfruttare a pieno e fino all’ultima goccia la spinta del propulsore. Tutto questo regala uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi e una velocità massima prossima ai 350 km/h.

Meccanica e aerodinamica

Grazie all’esperienza maturata con la Centenario, la nuova Aventador S è stata dotata di sospensioni magnetoreologiche LMS e del sistema a quattro ruote sterzanti LRS abbinato, all’anteriore, al Lamborghini Dynamic Steering (LDS). Adesso è possibile inviare più coppia al retrotreno sfruttando le quattro ruote sterzanti che, in città, aiutano nelle manovre girando in direzioni opposte, mentre ad alte velocità girano nella stessa direzione per una maggiore agilità e un miglior controllo.

Il Lamborghini Dinamica Veicolo Attiva (LDVA) è il sistema a cui fanno capo tutti i sistemi elettronici di bordo; definisce tutti i settaggi ottimali di ogni dispositivo, permettendo al pilota di scegliere tra quattro modalità di guida, Strada, Sport, Corsa ed Ego, con quest’ultima che permette di selezionare in maniera autonoma le tarature preferite di sterzo, acceleratore, sospensioni e trazione.

Quasi tutti gli elementi esterni della carrozzeria sono stati studiati per garantire la massima efficienza aerodinamica, rendendo la nuova Aventador S molto simile all’ultima SV. Il frontale è stato completamente rivisto, nuovi sono il paraurti e lo splitter, mentre nel posteriore trova spazio un nuovo diffusore in fibra di carbonio e uno spoiler attivo che può assumere tre diverse posizioni a seconda della velocità istantanea.

In generale il carico sull’asse anteriore è aumentato del 130% rispetto alla precedente Aventador, mentre l’efficienza aerodinamica generale migliora del 50%.

In esclusiva per la Lamborghini Aventador S anche dei nuovissimi pneumatici Pirelli, dei PZero da 20” da 255/30 all’anteriore e da 21” da 355/25 al posteriore, per poter gestire al meglio la potenza con minor sottosterzo e maggiore accelerazione laterale.

Di serie l’impianto frenante carboceramico, che permette di fermare l’auto da 100 a 0 km/h in soli 31 metri.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto