Debutterà ufficialmente al Salone dell’auto di Ginevra (che si terrà dal 9 al 19 marzo 2017) la nuova Range Rover velar. Una vettura che la Casa, dopo la presentazione londinese, ha presentato alla stampa con le prime immagini ufficiali e i dati tecnici. Se c’è una casa automobilistica che ha uno straordinario seguito, un successo a livello planetario e un carattere unico come quello che hanno Ferrari, Porsche o Lamborghini, è Land Rover.

Con la sua storia e la tradizione, si pone al vertice assoluto tra le fuoristrada o, come si dice oggi, tra le sport utility vehicle. Dopo anni difficili Land Rover, che assieme a Jaguar dal 2010 appartiene agli indiani della Tata Motors, è tornata ad avere ottime risposte dal mercato. Il lancio della Velar, conferma la volontà di voler accrescere una gamma sempre più completa e diversificata, in grado di accontentare le diverse richieste di chi ha delle aspettative su una vettura lussuosa e tecnologicamente avanzata, ma che rispecchi i canoni classici delle Land Rover.

Il nome Velar è stato ripescato proprio dalla storia della Casa, rispolverando quello del prototipo che nel 1960 diede vita alla Range Rover. Velar, dal significato della parola latina che vuol dire, tenere nascosto, coprire.

Stile e dinamicità

L’aspetto dinamico a cui Land Rover ci ha abituato soprattutto dalla nascita della Evoque, viene mantenuto anche su quest’ultima nata. La piattaforma della Velar è quella nuova utilizzata per la realizzazione delle cugine Jaguar XE e F-Pace.

Le misure sono di 4.83 m di lunghezza con un passo di 2,9 cm. La Velar è 40 cm più lunga dell’Evoque e 4 cm più corta della Sport. Quello che rende ancora più armoniosa e sportiva la nuova arrivata è l’andamento del suo tetto spiovente che le dona più dinamismo e quello stile ricercato da coupè ancora più accentuato. Le sue maniglie nascoste nel corpo vettura le infondono una eleganza unica. Eleganza e sportività non compromettono però la capacità di carico della vettura che, secondo i dati dichiarati ha un portabagagli di 670 litri.

Plancia e abitacolo derivano direttamente da quelli della sorellona Range Rover, ma con la novità del doppio schermo da 10 pollici Touch Pro Duo che ha eliminato tutti i tasti dalla consolle centrale. Per il quadro strumenti si potrà optare per due scelte, o come quadro classico con tachimetro e contagiri analogico con uno schermo digitale da 5 pollici o come strumentazione totalmente digitale e schermo da 12 pollici.

Motorizzazioni e concorrenti

Per quel che riguarda i motori la Velar avrà propulsori turbodiesel, 2 litri con 180 e 240 cv e il V6 di 3 litri con 300 Cv, e turbobenzina di 2 litri con 250 cv e V6 di 3 litri con 380 cv. Tutti i motori saranno abbinati al cambio automatico a 8 marce. In Italia la Range Rover Velar sarà proposta nelle versioni Velar e Velar R-Dynamic negli allestimenti Standard, S, SE ed HSE, più quello per il lancio denominato First Edition.

Le concorrenti con cui la vettura dovrà confrontarsi sul mercato sono sicuramente le suv Coupe come la BMW X6 o la più piccola X4 o le due sorelle della gamma Mercedes GLC o GLE Coupè.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto