Lanciata sul mercato Usa attraverso uno spettacolare spot nel quale sfida il T-rex di Jurassic Park (video sotto), la nuova Jeep Wrangler ha avuto un impatto devastante nelle vendite del marchio e dell'intero Gruppo FCA a marzo in America. Il colosso italoamericano risulta sempre al quarto posto, dietro a General Motors, Ford e Toyota, ma a marzo ha incrementato le vendite del 13,5%, raggiungendo 216.063 registrazioni. Una performance promettente, visto che le vendite Ford e Toyota sono cresciute solo del 3,5%.

Questo vuol dire che Fca sta recuperando sui concorrenti, anche se General Motors ha risposto con un autorevole +15,7% distanziando tutti. La nuova Jeep Wrangler è stata richiesta in ben 55.504 unità, registrando un balzo del 34%. Il titolo Fca è schizzato a +6% a Wall Street, perché gli analisti hanno capito che il nuovo modello sarà un bestseller e che il brand Jeep è in grado di espandersi ulteriormente.

Entro un anno potrebbe arrivare il primo pick-up Jeep

Con questi numeri la Nuova Wrangler è stata la Jeep più venduta a marzo, seguita dalla Grand Cherokee con 53.488 unità, dalla Cherokee con 50.610 unità, dalla Compass con 43.520 unità e dalla Renegade con 24.659 unità.

Il marchio Jeep nel complesso è cresciuto di oltre il 44%, ma l'euforia in borsa è giustificata anche da quanto Jeep può crescere nel futuro. Nelle scorse settimane è infatti stato annunciato Jeep Scrambler, il pick-up derivato dal Wrangler che dovrebbe arrivare nei concessionari americani tra un anno. Questo tipo di veicoli va molto forte in Usa e un pick-up Jeep sarà una novità assoluta destinata a conoscere un certo successo.

Già mostrato anche il restyling della nuova Cherokee, che potrebbe rinfrescare l'appeal di questo importante modello. Infine è atteso Jeep Wagoneer, un modello a sette e nove posti che potrebbe replicare il successo del Grand Cherokee.

Futuro positivo secondo le attese

Per tutte queste ragioni il titolo Fca va piuttosto bene in borsa, questo perché gli analisti hanno tante notizie positive su cui riflettere.

Per Alfa Romeo sono i mesi migliori di sempre in Usa. Per Dodge si avvicina l'aggiornamento del Ram 1500, vero bestseller della casa. Lo scorporo di Magneti Marelli dovrebbe generare ulteriore valore e si guarda anche al piano industriale che Sergio Marchionne presenterà a giugno, perché alcuni modelli come l'Alfa Romeo Coupé e le prossime Maserati potrebbero tranquillamente essere vendute in America.

A ben vedere il nodo da sciogliere su questo mercato resta quello del marchio Chrysler, anche se le vendite stanno migliorando grazie al van Pacifica.

Segui la nostra pagina Facebook!