Tolti i veli alla nuova BMW Serie 3, che verrà presentata al Salone di Parigi 2018, in programma dal 04 al 14 ottobre 2018. Nel video che segue si può ammirare la linea definitiva della berlina bavarese che dal 1975 presidia il segmento D ed è divenuta una vera colonna portante dell'intero Gruppo Bmw. Prima di commentarne il design e i contenuti, vale la pena ricordare che l'obiettivo della nuova Bmw Serie 3 è quello di sfidare avversarie apprezzate come l'Audi A4 e l'Alfa Romeo Giulia [VIDEO], che sono riuscite a fare un passo avanti negli anni in termini di doti dinamiche, design e qualità costruttiva.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ford

Sforzi che sembrano essere stati premiati dai dati di vendita registrati in Italia: nei primi nove mesi 2018 l'Audi A4 ha totalizzato oltre 7.500 consegne raggiungendo il quinto posto nel segmento D (dominato dai suv), l'Alfa Romeo Giulia ha raggiunto 6.000 unità e l'ottavo posto, mentre la Bmw Serie 3 è uscita dalla top ten dello stesso segmento.

Bmw Serie 3, più grande e sportiva

Commentando il design della nuova Bmw Serie 3 bisogna partire dall'aumento delle dimensioni soprattutto in lunghezza e larghezza. Il frontale è stato ridisegnato ed è ora più aperto, con le feritoie centrale che slabbrano verso l'esterno e gruppi ottici inclinati in modo aggressivo. Le prese d'aria poste ai lati del paraurti ricordano quelle introdotte nella roadster Z4, mentre è particolarmente pronunciata la parte centrale del paraurti, per questioni di aerodinamica e di crash test. L'altezza è maggiore di un solo millimetro rispetto al modello precedente: così il tetto è particolarmente arcuato e aiuta a slanciare la fiancata, compattata dall'andamento fortemente a cuneo del sotto porta. La coda è ben proporzionata: in attesa di verificare i centimetri cubici del bagagliaio, si fanno notare i gruppi ottici trapezioidali che ricordano quelli della Serie 5 disegnata anni fa da Chris Bangle.

Alfa Romeo Giulia è il benchmark di Bmw

Alcuni dettagli tecnici aiutano a capire come l'ossessione dei progettisti Bmw sia stata quella di eguagliare e superare le doti dinamiche dell'Alfa Romeo Giulia. Il baricentro della nuova Serie 3 è ora più basso, la ripartizione dei pesi riprende lo schema della Giulia e nonostante l'aumento delle dimensioni, si è riusciti ad operare una riduzione di peso di circa 50 kg. Queste caratteristiche, unite a power unit che Bmw non smette di aggiornare e migliorare, dovrebbero garantire prestazioni e comportamento stradale di alto livello, con l'obiettivo dichiarato di sfidare la Giulia nel suo terreno preferito, l'handling. Audi invece verrà sfidata anche nell'ambito dell'elettrificazione [VIDEO]e dell'ibrido.