Audi e-tron è la risposta della Casa di Ingolstadt alle rivali Jaguar I-Pace, Tesla Model X e Mercedes EQC. A pochi giorni infatti dalla presentazione del primo SUV elettrico della Casa della Stella, il panorama dei "ruote alte" full electric si arricchisce di una nuova pretendente al trono. Se da un lato quindi il mercato dei SUV si arricchisce (o arricchirà) di modelli esclusivi come Lamborghini Urus e Ferrari Purosangue, l'altra faccia della medaglia racconta di un settore EV ("Electric Vehicle") sempre più in fermento.

Esterni e prestazioni

Nonostante sia lunga 490 cm, larga 193 cm e alta 161 cm, l'Audi e-tron si presenta con una linea slanciata e sportiva, pur rimanendo fedele alla sobria eleganza che contraddisingue le auto della Casa dei Quattro Anelli. Le prestazioni sono garantite da due motori elettrici che sprigionano una potenza totale complessiva che arriva a 408 cv, scaricati a terra grazie all'inedita trazione Electric Quattro. L'autonomia dichiarata, nel ciclo WLTP, è di oltre 400 km.

Cura aerodinamica

Il passo di 2.928 metri assicura uno spazio più che sufficiente per cinque occupanti, per i quali bagagli lo spazio nel vano di carico ammonta a 660 litri.

In quanto auto elettrica, lo studio e l'ottimizzazione aerodinamica la fanno da padrona. Troviamo così soluzioni innovative come le prese d'aria anteriori regolabili (funzionali anche per il raffreddamento dei freni anteriori) e le sospensioni pneumatiche adattive, in grado di regolare dinamicamente l'assetto in funzione della velocità. Altri accorgimenti riguardano gli pneumatici 255/55 R19 a ridotta resistenza all'avanzamento e la completa carenatura del sottofondo. Tutto ciò porta ad un incredibile CX di 0.28, un valore da record considerando che la e-tron rimane comunque un SUV di quasi cinque metri.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ambiente

Il recupero dell'energia

Capitolo altrettanto importante è quello del recupero dell'energia: qui Audi e-tron adotta un sistema che, nelle fasi di "veleggio" o frenata, utilizza i due motori elettrici come alternatori, trasformando l'energia cinetica (che altrimenti andrebbe persa) in energia elettrica, andando a ricaricare il pacco batterie e contribuendo, secondo quanto dichiarato da Audi, al 30% circa dell'autonomia dell'auto. Nelle decelerazioni fino a 0.3 g, Audi e-tron è in grado di recuperare l'energia con il solo utilizzo dei motori elettrici, rendendo minimo l'intervento dei freni meccanici.

Gli interni

Lo stile degli interni è, come da tradizione Audi, minimalista e sobrio, con superfici orizzontali che al centro della plancia integrano i due display completamente touch del sistema di infotainment. Davanti al volante spicca invece la ormai tradizionale strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit, con schermo personalizzabile da 12.3". Gli specchietti retrovisori, invece, vengono sostituiti da due telecamere, controllabili dall'interno attraverso due monitor incastonati nelle portiere.

La ricarica

Per quanto riguarda la ricarica, diverse sono le soluzioni disponibili. Per fare il "pieno" al pacco batterie da 95 kWh, la più veloce consente di ricaricare fino all'80% delle batterie in 30 minuti, con l'utilizzo delle colonnine a ricarica rapida da 150 kW. In alternativa con le linee di corrente AC servono 8 ore e mezza per un pieno a 11 kW, che diminuiscono con l'utilizzo del cavo (opzionale) a 22 kW.

Ma quanto si paga tutta questa tecnologia? In Germania si parte da una base di circa 80.000 Euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto