Le domande di partecipazione per i candidati volontari sono scadute lo scorso 17 ottobre 2019. La durata del servizio è fissata in dodici mesi. Ogni volontario sottoscriverà con il Dipartimento del Servizio Civile Nazionale un contratto di tirocinio che fissa in euro 439,50 euro l’assegno mensile come rimborso spese. Alla selezione nazionale potevano partecipare ragazzi di età compresa tra 18 e 28 anni. Per i ragazzi risultati idonei selezionati la data presunta di avvio è prevista per il 25 marzo 2020.

Amesci, l'agenzia che gestisce i progetti del servizio civile nazionale, ha pubblicato sul proprio sito ufficiale le graduatorie inerenti all'anno 2020: per il comune di Saviano (Città Metropolitana di Napoli) saranno tre i progetti totali, ciascuno dei quali prevederà l'impiego di dieci volontari. I nominativi dei vincitori della selezione pubblica sono riportati sia sul sito ufficiale dell'Amesci, ente che ha curato le selezioni, sia sulla pagina facebook istituzionale del Comune di Saviano:

Vediamo adesso nel dettaglio quali sono i tre progetti in programma e quali saranno gli obiettivi e le finalità di ogni singolo progetto.

Progetto 'Informarea'

La finalità del progetto è quella di valorizzare e potenziare il flusso informativo inerente le giovani generazioni grazie all'avvio di proposte formative che rispecchiano le necessità e le vocazioni dei ragazzi attraverso la realizzazione di laboratori, eventi, reading e manifestazioni, suddivisi in base agli interessi personali. Il progetto ha come obiettivo strategico quello di agire in supporto dei più giovani, che costituiscono la fascia vulnerabile della società, e offre opportunità formative e professionali nonché momenti di incontro e aggregazione per la crescita personale.

Progetto 'L'arte di saper invecchiare'

L'obiettivo del progetto sarà quello di migliorare il benessere fisico, psichico e sociale degli anziani e del loro nucleo familiare, attraverso attività che alleggeriscano il lavoro assistenziale delle persone ad esso deputate e nel contempo promuovendo processi di interazione, integrazione e socializzazione nella società civile.

Progetto 'Regi lagni: tra storia e partecipazione'

Il progetto si pone l'obiettivo di aumentare gli interventi di pulizia e controllo delle acque dei Regi Lagni per scongiurare il rischio idrogeologico.

Tra gli scopi e le finalità del progetto vi sono anche la riduzione degli sversamenti abusivi di rifiuti tossici e gli incendi di materiale cancerogeno, mediante una costante attività di vigilanza mirata a fungere da deterrente verso gli illeciti ambientali.

Segui la nostra pagina Facebook!