Finalmente si sono concluse le elezioni della regione molise. Regione sempre nell'oblio ma oggi sorta all'onore di cronaca come l'Ohio di Italia per la supposta influenza che queste elezioni potrebbero avere per la formazione del governo nazionale.

I fatti

Il Movimento 5 stelle raggiunge il 31,57% perdendo circa il 7% rispetto alle precedenti elezioni, forse per l'indecisione che mostrano i rappresentanti nazionali.

Forza Italia arriva al 9,38% confermandosi il 2° partito della regione, con uno scarto enorme rispetto ai primi. Costola di Forza Italia ("artifizio" presente solo nel Molise e che fa pensare a voti di scambio e favori) è Orgoglio Molise che si ferma al 8,34%, pescando dallo stesso campo elettorale di Forza Italia e che si conferma come il 4° partito della regione. Terzo partito della regione è i PD che arriva al 9,03% con un calo di preferenze abissale rispetto alle precedenti elezioni.

Quinto partito con un 8,23% è la Lega che, partendo da zero, arriva ad un successo notevole. Forse quelli della Lega hanno peccato di incertezza e di inesperienza nel compilare la loro lista: infatti è l'unica lista in cui lo scarto tra i primi due nomi e gli altri 18 è di oltre 200 - 300 voti.

Il non avere scelto o non aver avuto a disposizione nomi di notevole rilevanza ha fatto nascere si un partito da zero ma gli ha impedito di sfondare.

Seguono le altre piccole e piccolissime liste che chi ha votato andrebbe intervistato a fondo: a che serve votare una lista che prende un centinaio di voti? Ve lo diciamo noi: chi fonda questi partitini da "prefisso telefonico" lo fa nella convinzione di diventare poi l'ago della bilancia (non vincerò, ma dovranno venire da me a chiedere cosa dobbiamo fare).

Cosa dire

È proprio vero: la politica non piace a tutti gli Italiani, sono proprio tutti ladri, però, e qui sta il punto, tutti vogliono farne parte.

Tutti vogliono entrare. Forse la politica potremo definirla un modo se non l'unico in Italia per risolvere la disoccupazione. Berlusconi lo aveva detto, votate per i grandi partiti: o a destra o a sinistra ma non votate per partitini da "prefisso telefonico"; è un voto sprecato. Con chi si alleerà il Movimento 5 stelle? Con Salvini o col PD? E Silvio starà a guardare? Una cosa è certa i vecchi politici non si riesce proprio ad eliminarli: alcuni della vecchia legislatura sono ancora riusciti.

Ma come si fa a votare per politicanti che già hanno fallito?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto