Alzi la mano chi di voi non conosce Alexis de Tocqueville. Probabilmente saremo molti a non sapere chi è, ciononostante il suo sapere ha innovato la mente di molti pensatori passati e contemporanei ed è anche grazie a lui che la democrazia si è instaurata correttamente in molti paesi. Tocqueville (1805-1859) è stato un filosofo e giurista francese che, nel corso della sua vita, ha vissuto molto tempo in America per studiare la prima esperienza di democrazia nel mondo. Egli rimase colpito da ciò che l'America aveva da offrire: ogni persona era uguale all'altro, l'aristocrazia non esisteva qui (e se c'era era presente solo un po').

Non è tutto oro ciò che luccica

Insomma da quello che possiamo capire sembrerebbe che l'America fosse perfetta agli occhi del giurista francese, ciononostante egli notò un pericolo che nessun'altro era stato in grado di vedere: stiamo parlando del dispotismo mite e della tirannia della maggioranza. Con il primo si intende un governo paternalistico ed autoritario che ha le mani dappertutto e che riduce il popolo all'obbedienza, in altre parole il dispotismo mite era una sorta di dittatura dove ogni persona era ingabbiata in leggi ferree che lo Stato proclamava; ciò che rendeva così pericoloso il dispotismo mite agli occhi del francese era il fatto che tale forma di governo era accettata implicitamente dalla popolazione.

Il motivo?

Per cercarlo è bene parlare ora della tirannia della maggioranza: questo pericolo si concretizza nei paesi dove esiste l'uguaglianza di condizioni. Qui le persone diventato piatte ed omologate e iniziano col conformarsi al resto della popolazione. Quello che Tocqueville fa presente in questo caso è che tale pericolo fa in modo (anche) che le persone si isolino gli uni dagli altri per perseguire dei fini "effimeri" (così citato dall'autore); inoltre nella tirannia della maggioranza le persone conformiste schiacciano le minoranze, i liberi pensatori e i dissidenti.

Tutto questo crea una massa uniforme di persone che smettono di pensare ed essere liberi per farsi governare dal governo (da qui l'aggancio al dispotismo mite). Tocqueville è stato tra i primi a far presente il concetto di massa ed è abbastanza convinto che tutto questo porti le persone a buttarsi sulle cose inutili e dannose portando la società a fare consumo di massa.

Uno sguardo al presente

Le parole che abbiamo appena letto sono solamente un sunto di ciò che dice il famosissimo autore, eppure è ancora un tema contemporaneo che si sposa con i tempi di oggi dove le persone si conformano a ciò che dicono le élite politiche, finanziarie ed economiche.

Ciò che Tocqueville auspicava era che le persone riuscissero a farsi un'idea di ciò che sono realmente e che si risvegliassero dal letargo della tirannia della maggioranza per fare in modo che il dispotismo mite (e tutto ciò che comporta) cessi di esistere, o meglio ancora, che ciò non si verifichi mai.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!