Palermo sempre più al centro di un progetto scientifico; ieri 13 dicembre 2019 il Museo Geologico Gemmellaro, in corso Tukory 131 a Palermo, ha infatti inaugurato una nuova sala espositiva dedicata ai dinosauri. Tra gli altri saranno presenti un Carnotaurus sastrei, molto simile ad un T-rex, ed un Thecodontosaurus che viveva in piccoli gruppi sulle isole ricche di alberi e felci circa 200 milioni di anni fa.

Presenti anche altri scheletri tra cui un rettile alato Anhaguera della famiglia dei pterodonti, una mandibola di Tirannosauro, uno di Crylosofaruro e molti altri fossili.

La parola dinosauro, coniata dopo i primi ritrovamenti fossili e il riconoscimento che si trattava di resti di rettili, significa "lucertola mostruosa": i dinosauri non sono tuttavia filogeneticamente delle lucertole ma costituiscono un gruppo separato di rettili con una particolare postura eretta che come noto non si riscontra nelle lucertole.

Esemplari unici nel loro genere

Il Museo “Geologico Gemmellaro” fa parte del sistema Museale dell'università di Palermo e vanta una collezione di tutto rispetto con vari reperti di grande livello paleontologico (si parla di oltre 270 milioni di anni fa).

L’esposizione sarà arricchita con i reperti di dinosauri già presenti nelle altre sale del Museo (tra gli si potranno anche ammirare elefanti nani e altri reperti paleontologici caratteristici appunto della fauna del territorio siciliano). I dinosauri sono arcosauri, come i moderni coccodrilli. Rispetto agli arcosauri, i dinosauri si differenziano per le loro dimensioni ma soprattutto per la posizione delle loro zampe che si estendono direttamente sotto il corpo, mentre quelli delle lucertole e dei coccodrilli si divaricano sui fianchi.

Pur essendo dei cosiddetti Mostri, questi lucertoloni piacciono a grandi e piccoli che ne sono da sempre affascinati: anche il mondo del cinema con la serie di Jurassic Park li ha riportati in auge di recente (la pellicola originale di Steven Spielberg del 1993 tra l'altro ha portato a casa vari oscar per gli effetti speciali ed una resa quasi perfetta di questi lucertoloni preistorici).

Orari e musei

Per tutto il mese di dicembre la nuova sala espositiva sarà visitabile ogni giorno (tranne a Natale e a Santo Stefano) dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00: diversi gli orari della domenica (10.00-13.00 / 15.00-18.00).

Segui la nostra pagina Facebook!