La Commissione Trilaterale è una delle organizzazioni che, insieme al Bilderberg, è considerata tra le più influenti sul campo politico globale e, secondo i teorici della cospirazione, mira all'instaurazione del cosiddetto "Nuovo Ordine Mondiale", una sorta di governo unico sovranazionale presumibilmente gestito dalle élite industriali e dall'alta finanza internazionale.

Quale che sia la verità, c'è da segnalare che la Trilateral riunisce alcune delle più influenti e potenti personalità politiche ed economiche di Europa, Stati Uniti e Giappone.

A Roma dopo 33 anni

Ogni anno, la Trilateral Commission organizza una conferenza in cui si discute sulle tematiche più importanti e attuali della politica e dell'economia internazionale. Quest'anno, dopo ben 33 anni di assenza, la commissione torna a riunirsi in Italia, e nello specifico a Roma dal 15 al 17 aprile. Tra le tematiche discusse nel meeting ci saranno la crisi dell'Unione Europea, la questione migratoria e il ruolo di Cina, Russia e della Corea del Nord.

Invitati anche i ministri Boschi e Gentiloni

Tra i membri storici italiani della Trilaterale non si possono non citare gli ex premier Romano Prodi e Mario Monti. Proprio quest'ultimo è noto anche per essere stato membro del Bilderberg, nonché dell'Aspen Institute, un'organizzazione internazionale che tra i suoi obiettivi ha quello di promuovere le "leadership illuminate". Secondo diverse teorie del complotto, sarebbe un'altra organizzazione legata ai poteri forti nazionali e internazionali.

Premesso ciò, c'è da segnalare che quest'anno la Commissione Trilaterale potrà godere del contribuito di due importanti "new entry" tra i membri italiani, più precisamente del ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Paolo Gentiloni, e della ministra per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi. Entrambi hanno ricevuto l'invito ad intervenire dinanzi alla platea della Trilateral.

I migliori video del giorno

Intanto, c'è da segnalare che l'ex ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi ha deciso di disertare la riunione della Commissione Trilaterale.