Vediamo le intenzioni di voto degli Italiani, grazie agli ultimi Sondaggi politici elettorali di oggi 22 settembre 2016. Il Pd resta per il momento il primo partito d'Italia, ma attenzione, perchè in caso di ballottaggio a due, sarebbe il M5S a spuntarla, segno che nonostante le polemiche di queste settimane su Virginia Raggi l'elettorato è ancora convinto del buon operato del movimento 5 stelle. Interessanti anche i dati che giungono dai sondaggi sul referendum costituzionale di novembre, con l'indecisione su cosa votare che sembra ancora regnare sovrana, ma con i NO nettamente in vantaggio tra chi ha già le idee chiare.

Ultimi sondaggi politici elettorali: PD e M5S al ballottaggio, ecco i dati di oggi22 settembre

partiamo ad analizzare i dati sui sondaggi politici elettorali, con le rilevazioni raccolte per La7 da EMG. Come anticipato al primo turno è ancora il PD ad esser in vantaggio, raccogliendo il 32,4% dei voti, contro il 29% del M5S che si attesta come secondo partito in Italia. Dietro di loro sono molto vicini la Lega Nord con l'11,9% e Forza Italia con l'11,6% delle preferenze, mentre più staccati troviamo i partiti minori come Fratelli d'Italia (4,3%) e Sinistra Italiana (3,8%). Completano il quadro NCD+UDC al 3,1%,altri partiti al 3,9% e le schede bianche al 2%. Ma il dato davvero interessante e che una volta arrivati al ballottaggio, il M5S andrebbe al governo.

Infatti stando agli ultimi sondaggi, in caso di scontro diretto alla domanda "chi voteresti tra PD e M5S" il partito di grillo si attesta al 51,9% contro il 48,1 di Renzi.Il M5S sarebbe primo anche in caso di scontro contro il listone di Centro Destra, in caso di quest'ipotesi otterrebbe il 56,8% contro il 43,2%.

Sondaggi referendum costituzionale 2016: ultimi dati, NO in vantaggio

Stando agli ultimi sondaggi sul referendum costituzionale 2016, realizzati daEumetra Monterosa per il Giornale, la maggior parte degli elettori è ancora incerta su cosa votare, mentre tra chi andrà alle Urne il NO vince con il 53%. I sondaggi al momento danno ben il 29% indeciso su cosa votare, ed il 20% indeciso se andare o meno a votare.

Insomma un italiano su due non ha ancora una posizione definita. Tolti astenuti e indecisi invece, come dicevamo il NO vince con il 53% contro il 47% dei SI. Interessante notare tra i dati, come il No sia dominante tra i giovani 18-24 anni, con ben il 74% delle preferenze, mentre i favorevoli alla riforma costituzionale siano in maggioranza tra quelli oltre i 45 anni. Segnaliamo infine che tra gli elettori del PD il SI ottiene il 72% (contro il 4% di chi è contrario), mentre il NO ha la percentuale maggiore tra gli elettori del M5S con il 41% e con solo l' 8%che ha detto di voler votare SI. Se volete restare aggiornati sui prossimi sondaggi elettorali o sul referendum, potete cliccare segui in alto!

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!