Per Costanza Castello, candidata UDC in occasione delle Regionali in Sicilia, domenica è stata la volta di Francofonte, comune agrumicolo nella zona nord della provincia di Siracusa. Dopo alcuni incontri porta a porta, come si addice allo stile 'militante. che da sempre la caratterizza, nel pomeriggio è stata la volta della vera e propria inaugurazione della campagna elettorale, presso una palestra sita in via Roma 92, nella zona più centrale del paese. Parecchi sostenitori ad attenderla, soprattutto giovani e sportivi, ma anche famiglie e addetti ai lavori venuti per conoscere un personaggio pubblico che spicca rispetto alla platea dei candidati di questa competizione elettorale, non solo perché si tratta di una candidatura femminile di rilievo, ma anche per la passione civile e l'instancabile lena con cui Costanza Castello gira una piazza dopo l'altra per fare conoscere il proprio programma elettorale, gli obiettivi dell'UDC e chiedere consensi anche per il candidato Presidente, Nello Musumeci.

I punti del programma

Nel corso dell'incontro di domenica, Costanza Castello si è soffermata anche sul ruolo sempre maggiore che le donne hanno acquisito sulla scena pubblica, non solo grazie ai meccanismi elettorali volti a facilitare il loro protagonismo, ma anche grazie alla rinnovata consapevolezza con cui si guarda alle competenze, ai talenti e alle esperienze che possono mettere a fattore comune entrando nelle istituzioni in misura maggiore rispetto a quanto accaduto in passato. Nei giorni scorsi, Costanza Castello - com'è noto - è intervenuta anche sul tema delle infrastrutture e della viabilità regionale, con una particolare attenzione al completamento della Siracusa-Gela, e sulla questione della legge per le vittime dell'amianto che ancora non ha trovato piena attuazione, a causa della mancanza di fondi sufficienti.

In settimana a Solarino

In settimana è previsto anche un incontro con gli amici di Solarino nell'ambito dell'agenda elettorale della candidata, che in occasione delle elezioni della scorsa primavera supportò la coalizione che nel piccolo comune ad ovest del capoluogo sosteneva la candidatura alla carica di primo cittadino di Michele Gianni, capogruppo dell'opposizione.

Mancano poco meno di tre settimane alla data del 5 novembre e ovviamente il percorso di avvicinamento dei protagonisti al momento del voto si infittisce di incontri.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!