Sulla scia dell’incontro avvenuto tra il Presidente USA Donald Trump e il Leader Nord-Coreano Kim Jong-un del 12 giugno scorso e soprattutto in un’ottica di ripresa dei negoziati per raggiungere nel più breve tempo possibile un clima più disteso nei rapporti tra USA e Corea del Nord, il Segretario di Stato USA Mike Pompeo ha manifestato l’intenzione di raggiungere un’intesa sulla denuclearizzazione della Corea del Nord entro il 2021.

Pompeo ha dichiarato che 'gli Stati Uniti sono pronti a riprendere immediatamente i negoziati con la Corea del Nord con l'obiettivo di completare la denuclearizzazione del Paese entro il gennaio del 2021'.

Proprio al fine di avviare le trattative e raggiungere così l’agognato obiettivo di rendere pacifica una zona ad alto rischio bellico quale quella della penisola coreana, il Segretario di Stato USA, in occasione della sessione dell’Assemblea Generale ONU in programma per la prossima settimana, ha espresso la volontà di invitare il ministro degli esteri nordcoreano, Ri Yong Ho a New York.

Pompeo desidera un incontro informale, finalizzato a porre le base dei tanto desiderati negoziati sulla denuclearizzazione.

Non v’è dubbio che la mossa politica di Pompeo rientra nella strategia USA di assumere un ruolo guida nel processo di riappacificazione tra le due Coree e non è un caso che questa dichiarazione sia avvenuta proprio successivamente al recente incontro tenuto dai leader di Corea del Nord e Corea del Sud di tre giorni fa.

Donald Trump apprezza l'iniziativa

E, ovviamente, il presidente USA Donald Trump, fautore di un cambiamento nei rapporti con l’ex nemico asiatico, ha manifestato tutto il suo apprezzamento per l’iniziativa del suo Segretario di Stato. In questo modo, come meditato da Trump, è possibile dare seguito alle decisioni assunte proprio in occasione dell’incontro del 12 giugno 2018, laddove i due leader, in un clima collaborativo e pacifico, si sono impegnati a stabilire nuove relazioni bilaterali anche, e soprattutto, di carattere economico.

Da non dimenticare ulteriori obiettivi come il mantenimento della pace nella penisola e, infine, concordare un processo di denuclearizzazione della Corea del Nord.

Infatti, proprio sull’argomento, Donald Trump ha dichiarato di aver avuto notizie positive relativamente ai rapporti tra le due Coree, a seguito dell'incontro dei rispettivi leader. Senonché, parlando dei suoi rapporti con Kim Jong-un, ha aggiunto che, almeno su base personale, questi risultano essere buoni considerato che il leader della Corea del Nord appare più tranquillo e collaborativo rispetto ai tempi passati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto