Jim Carrey e Alessandra Mussolini probabilmente non hanno nulla in comune, almeno fino ad oggi. Ma una vignetta pubblicata sul profilo twitter del celebre attore statunitense ha fatto letteralmente scatenare la rabbia della nipote del duce. La vignetta incriminata ritrae Benito Mussolini e Claretta Petacci a testa in giù, come realmente avvenuto a Piazzale Loreto nell'aprile del 1945, un episodio cruento che è stato il simbolo della fine del fascismo e dell'esperienza dittatoriale nel nostro paese.

Pubblicità
Pubblicità

Lo sfogo di Alessandra Mussolini

Recentemente le vignette satiriche pubblicate da Jim Carrey sui suoi canali social stanno facendo un po' discutere e arrabbiare. Oggi l'arrabbiata di turno risulta essere Alessandra Mussolini visto che la vignetta pubblicata su twitter riguarda il suo celebre nonno e la sua compagna, nella tumultuosa giornata di Piazzale Loreto di oltre 70 anni fa.

Nella didascalia del tweet l'attore scrive: "Se vi domandate a cosa porta il fascismo, chiedete a Benito Mussolini ed all'amante Claretta".

Pubblicità

La reazione inferocita di Alessandra Mussolini che è famosa a volte più per i suoi scatti d'ira che per le sue iniziative politiche, non si è fatta attendere neanche stavolta. La risposta è immediata e semplice: "You are a bastard" ("sei un bastardo") e al suo commento sono seguite altre risposte piccate da parte di utenti che, probabilmente, hanno notato il suo cognome e hanno voluto attaccarla a suon di foto, come quella originale in bianco e nero di Mussolini e della Petacci a Piazzale Loreto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Cinema

La reazione dei fan di Carrey

La gran parte dei commenti e delle reazioni al tweet dell'attore sembrano essere stati positivi e non condannavano la vignetta incriminata: non sono mancati nei commenti degli utenti paralleli tra Mussolini e Trump; altri invece hanno voluto marcare come gli errori del passato devono servire da avvertimenti per le prossime generazioni.

Non sono mancati nemmeno inviti a Carrey ad occuparsi di Cinema e non di Politica, come se una persona non possa fare satira su nessun argomento se questo non fa parte della sua sfera professionale. Oltretutto, l'attore non è nuovo a questo utilizzo dei social network, con frecciatine e stoccate già postate in passate verso politici e personaggi pubblici. Non a caso il suo bersaglio preferito risulta essere il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, certamente il personaggio pubblico più bersagliato degli ultimi anni.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto