Nicola Zingaretti è l'uomo chiamato ad aprire una stagione nuova nel Partito Democratico. E' ormai passato più di un anno da quando il Pd ha portato a casa il peggiore risultato della sua storia, asfaltato da Lega e Movimento Cinque Stelle. Il governatore del Lazio avrà l'onere di guidare il partito verso un deciso cambio di marcia, contro avversari che sembrano inarrestabili come Matteo Salvini. Nel corso del concerto del Primo maggio Zingaretti è stato intercettato da Radio Rock 106.6 fm ed è stato chiamato a partecipare ad una singolare forma di Karaoke il 'Matteo Salvini Jouer'.

E, in un certo senso, ha avuto la possibilità di affrontare l'avversario politico sullo stesso terreno che spesso lo ha premiato, ossia l'ironia

Da Gioca Jouer a Matteo Salvini Jouer

'Gioca jouer' è un pezzo che è passato per più generazioni e trae la sua origine nell'anno 1981. Nella sua prima edizione fu un 45 giri, opera del dj Claudio Cecchetto e sigla del Festival di Sanremo 1981. A 38 anni di distanza dalla sua uscita continua a farsi apprezzare per la sua originalità e, soprattutto, per il modo in cui si presta ad avere il testo cambiato a seconda delle esigenze. Ed è più o meno ciò che è stato fatto per mettere Nicola Zingaretti nelle condizioni di esibirsi sulle stesse note, ma con delle parole che mirano a raccontare le gesta di Matteo Salvini con un certo sarcasmo.

Più volte, infatti, il Ministro dell'Interno è finito nell'occhio del ciclone per l'eccessivo uso dei social attraverso cui rende pubblica la propria vita privata e non sempre con post finalizzati a promuovere la propria attività meramente istituzionale. A ciò si aggiungono concetti che, secondo i detrattori, vengono ripetuti in maniera compulsiva.

Zingaretti divertito chiede 'un Ministro'

Con il sorriso sulle labbra, Zingaretti prova a cimentarsi nell'esibizione canora. Uno dopo l'altro espone dei cartelli che raccontano alcune delle tipicità di Salvini, proferendo contemporaneamente parole destinate ad accompagnare il gesto. E così si parte da un Matteo Salvini dormiente e si passa per "mangiare, "autostop", "nuotare", "selfie", "baciare", "sciare".

Interpellato dall'intervistatore che gli chiede una battuta seria sul Ministro dell'Interno, Zingaretti continua ad essere ironico, pur non mancando di tirare delle frecciate a chi oggi è a capo del Viminale: "Un Ministro ce lo date per favore? Il mio regno per un Ministro!". Ci si chiede a questo punto quale potrebbe essere la replica di Matteo Salvini che, negli ultimi tempi, risponde spesso ad avversari e critici attraverso i propri profili social. Ecco il video tratto dal canale di Radio Rock:

Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!