Durissime parole quello del consigliere regionale Adriano Palozzi contro Ilaria Cucchi, dopo la sentenza che ha condannato due carabinieri a 12 anni di reclusione per l'omicidio preterintenzionale di Stefano Cucchi. Il consigliere ha detto che la donna ha sfruttato il fratello per il successo e lo spettacolo, poi sottolinea come Stefano fosse soltanto un tossico e non un eroe da santificare. Il post, pubblicato su Facebook, è stato eliminato in un secondo momento, con Palozzi che ha chiesto scusa dicendo che non voleva offendere nessuno.

Le parole del consigliere Palozzi

Un duro affondo quello di Adriano Palozzi, consigliere regionale alla Regione Lazio del movimento Cambiamo di Giovanni Toti. Le sue parole, pubblicate su Facebook e poi rimosse, sono contro Ilaria Cucchi, che a suo avviso avrebbe sfruttato il caso di Stefano Cucchi per costruirsi popolarità e successo.

Ecco le sue parole: "La sorella finalmente è soddisfatta e si lancia in una nuova e brillante carriera Politica o nello spettacolo" aggiungendo tra parentesi che sta cercando di guadagnare e fare soldi sul caso del fratello.

Minimizza il duro pestaggio subito dal geometra romano, ammettendo che sarà stato anche maltrattato, ma alla fine poi ci sono state delle condanne, sottolineando che forse non sono poi così giuste.

E poi continua così il suo discorso, sostenendo che non abbiamo a che fare con uno "studente modello" ma con "un tossico preso con 20 grammi di hashish", quindi uno spacciatore. Sottolinea che nessuna persona può morire di botte in questo modo, ma al contempo non può passare per eroe. E Ilaria Cucchi, approfittando della grande visibilità mediatica avuto dal caso, "sta sfruttando il fratello tossico per il proprio successo".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Cronaca Nera

Post rimosso con tanto di scuse

Poco dopo la pubblicazione del post però. dopo aver scatenato molte polemiche, ha deciso di cancellare il post sottolineando come su Facebook non sia possibile esprimere le proprie idee o opinioni senza venir fraintesi o mal interpretati, aggiungendo le sue scuse se qualcuno si è sentito offeso.

Contro le parole di Palozzi è intervenuto Bruno Astorre, senatore e segretario del Partito Democratico laziale, che le ha definite "vergognose" e contro le quali non vale nemmeno la pena replicare o polemizzare, visto che è Palozzi che cerca di avere visibilità, approfittando del grande dramma che colpito una famiglia.

Astorre ne approfitta per ringraziare Ilaria Cucchi per aver combattuto un importante "battaglia di civiltà" che serve a tutti gli italiani e alle loro coscienze, visto che lo stato di diritto vale per tutti i cittadini.

Chissà che Ilaria Cucchi non decida di tutelare la sua immagine, e possa intraprendere azioni legali contro il consigliere regionale. Del resto, come avevo detto alcuni giorni fa a Radio Capital, non esclude di avviare azioni legali contro quanti hanno danneggiato e diffamato lei e il fratello, includendo tra questi anche Matteo Salvini.

Novità video - Modena, migliaia di sardine contro Salvini
Clicca per vedere

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto