Dopo i recenti fatti di cronaca riguardanti i suicidi di appartenenti al Corpo della Polizia Penitenziaria, i deputati di Fratelli d'Italia Davide Galatino, Maria Carolina Varchi e Wanda Ferro hanno presentato un'interrogazione parlamentare al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, al fine di chiedere nuovi interventi atti a garantire la sicurezza nelle carceri e ambienti di lavoro più dignitosi.

Deputati di Fratelli d'Italia presentano interrogazione parlamentare

I deputati di Fratelli d'Italia, infatti, continuano la loro battaglia sulle problematiche che si riscontrano negli istituti penitenziari italiani e, attraverso l'interrogazione parlamentare presentata nei giorni scorsi, chiedono al ministro Bonafede che vengano adottate le misure necessarie per permettere agli agenti di Polizia Penitenziaria di svolgere le loro mansioni in totale sicurezza.

Tra le richieste, anche nuovi provvedimenti per garantire ambienti di lavoro più dignitosi, oltre ad un incremento del personale, che ormai risulta carente da tempo e ad una formazione continua per il personale che opera in ambienti difficili come quelli delle carceri che spesso si trasformano in teatri di aggressioni, violenze e minacce nei confronti degli operatori penitenziari.

FdI: 'Agenti svolgono il servizio in contesti critici'

"Gli agenti di Polizia Penitenziaria svolgono in prima linea in carcere il loro servizio in un contesto segnato da numerose criticità strutturali, gestionali e numeriche, aggravate dall'ultimo periodo a causa dell'emergenza". Questo è quanto scrivono i deputati Galatino, Varchi e Ferro nell'interrogazione parlamentare presentata nei giorni scorsi al ministro Bonafede, dopo i recenti episodi di suicidi verificatisi in vari istituti penitenziari italiani.

Preoccupanti i suicidi nelle carceri

Ad esempio, a Norma in provincia di Latina, una poliziotta penitenziaria di 59 anni in servizio nel carcere del capoluogo si è tolta la vita lo scorso agosto, lanciandosi dal balcone di casa. Un altro avvenimento drammatico, invece, risale a poco più di una settimana fa, quando un'altra agente di Polizia Penitenziaria, in servizio nel carcere Pagliarelli di Palermo, si è tolta la vita sparandosi con la pistola d'ordinanza.

Dati piuttosto preoccupanti che hanno indotto già diverse settimane fa l'ex sottosegretario al ministero della Giustizia Jacopo Morrone a sollecitare la massima attenzione sul fenomeno all'amministrazione penitenziaria. Inoltre, il crescente numero di suicidi fra gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria ha spinto i deputati Ferro, Varchi e Galatino (FdI) a chiedere interventi urgenti al ministro, allo scopo di scongiurare il fenomeno.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!