Enrico Letta ha annunciato ufficialmente la propria candidatura a segretario nazionale del Pd.

A seguito delle dimissioni di Nicola Zingaretti, da giorni circolava con insistenza il nome di Letta come suo potenziale successore. Quest'ultimo aveva inizialmente deciso di prendersi 48 ore di riflessione, prima di sciogliere la riserva e di decidere affermativamente, come annunciato sui social nella mattinata di questo venerdì 12 marzo.

Letta scioglie la riserva

Enrico Letta ha sciolto la riserva con un videomessaggio pubblicato su Twitter. L'ex presidente del Consiglio era arrivato a Roma nella giornata di ieri e poi nella mattinata di questo venerdì 12 marzo, dopo le 48 ore che aveva richiesto per riflettere bene sulla possibile candidatura a segretario del Partito democratico, ha deciso di sciogliere la riserva e di annunciare la propria candidatura.

"Francamente lunedì scorso non avrei immaginato che oggi sarei stato qui ad annunciare la mia candidatura a segretario del Pd, quel partito che ho contribuito a fondare e che oggi vive un momento di crisi", ha dichiarato Enrico Letta.

"Voglio ringraziare Nicola Zingaretti", ha proseguito Letta, aggiungendo che parlerà domenica all'assemblea nazionale del partito e di non voler cercare l'unanimità ma la verità.

"Aprirò un dibattito in tutti i circoli, chiedo ai nostri iscritti di discutere nelle prossime due settimane, poi faremo insieme sintesi per andare avanti nel modo migliore", ha concluso Letta.

L'appoggio del segretario uscente

Enrico Letta aveva ricevuto il pieno supporto del segretario uscente Nicola Zingaretti, il quale si è espresso ieri 11 marzo in un lungo post su Facebook: "Ora sono convinto che la soluzione più forte ed autorevole per prendere il testimone della segreteria sia Enrico Letta.

La sua forza e autorevolezza sono la migliore garanzia per un rilancio della nostra sfida di grande partito popolare, vicino alle persone e non alle polemiche. Promotore di un progetto per l’Italia e l’Europa e baricentro di qualsiasi alternativa alle destre. Tutto il sistema politico italiano sta ridefinendosi. Il Pd con Letta definirà un suo profilo adeguato e competitivo."

Nelle scorse ore, intanto, si è appreso che lo stesso segretario uscente dem Nicola Zingaretti ha preso una scelta Politica importante riguardante la Regione Lazio: l'ingresso nella giunta regionale di due esponenti del Movimento 5 stelle, Roberta Lombardi e Valentina Corrado.

Un fatto che lo stesso Zingaretti ha definito "un accordo storico" e che, effettivamente, ha una rilevanza non solo regionale ma anche di politica nazionale, rinsaldando il rapporto fra i dem e i pentastellati.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!